VITERBO – Finisce 34 a 8 per i padroni di casa la trasferta romana della Tusciarugby sul campo del Villa Pamphili. I ragazzi di Fabrizio D’Ottavio, tra cui due nuovi “esordienti”, il figlio Stefano e Edoardo Moré, hanno lottato su ogni pallone riuscendo a segnare una più che meritata meta proprio all’80.mo con Lorenzo De Santis, ottima la sua partita come quella di capitan Tocco (a proposito auguri per la laurea e per il compleanno), di Marco Provenzano e Alessio Lucchesi.

 

“I ragazzi sono stati encomiabili, dal primo all’ultimo – spiega il presidente Guerra. Ognuno di loro ha dato il massimo senza mai tirarsi indietro fino al fischio finale. Ed è difficilissimo giocare quando l’altra squadra ha sette cambi a disposizione e tu solo tre… Per questo devo solo ringraziarli. E poi finalmente si comincia a vedere qualche sprazzo di bel gioco, insomma anche ieri, a sprazzi lo ripeto, siamo riusciti a mettere in seria difficoltà gli avversari. Continuiamo così e l’anno prossimo potremo levarci delle belle soddisfazioni”. Buono l’esordio di Stefano D’Ottavio, autore di un calcio piazzato, anche se tre mesi di inattività si sono fatti sentire. Prossimo appuntamento, dopo il Sei Nazioni, il 22 a Civita Castellana quando sarà di scena il Lanuvio.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email