Una Union Viterbo ridotta ai minimi termini incassa la prima sconfitta del torneo sul campo del Gubbio. Avversario compatto, deciso e bravo ad affondare il colpo quando, complici panchina corta e infortuni, i neroverdi sono andati in difficoltà. All’80’ finisce 12-5, risultato che permette comunque di guadagnare un punto e continuare a guidare la classifica davanti al Firenze.

Scesa in campo con una formazione rimaneggiata, la Union perde l’estremo Iannaccone dopo 10’ per una brutta botta al bacino. Belli manda dentro Oguntimirin ed è costretto ancora una volta a ridisegnare la squadra. Gubbio approfitta del momento di sbandamento degli ospiti e segna la meta (non trasformata) per il 5-0. Viterbo prova a prendere le contromisure, ma gli affondi trovano una difesa pronta e sicura. La ripresa si apre con il Gubbio in avanti e il Viterbo che trova la meta del pareggio con l’ala Patassini. Alla mezzora i padroni di casa rompono l’equilibrio e segnano la meta del 12-5 finale.

Con l’inizio del torneo delle Sei Nazioni il campionato si fermerà per due settimane. Un tempo adatto per metabolizzare la sconfitta e riprendere la marcia, la promozione in serie B è una strada ancora tutta da percorrere.