MONTEFIASCONE – La società sportiva del Montefiascone, con a capo il suo presidente Lorenzo Minciotti e tutto lo staff dei dirigenti, raccoglie il plauso dei tecnici e del delegato che cura i rapporti tra Montefiascone ed Empoli Calcio, sia per la sua organizzazione interna, sia per il tasso tecnico e l’impegno dei ragazzi che gravitano nel suo spazio sportivo; sentiamo quanto ha detto il delegato Simone Giunti diretto. interessato.

Sig. Giunti, Lei cura i rapporti tra l’Empoli Calcio e l’affiliata Montefiascone. Il suo parere su questa società?
I rapporti tra le due società sono ottimi; nella scorsa stagione siamo venuti diverse volte a Montefiascone sia per risolvere alcune criticità, che, comunque, ci sono in ogni società, sia per vedere lo stato di avanzamento della maturità di tutti i circa centosessanta ragazzi che fanno parte di Essa. Il Montefiascone calcio, specialmente nel suo validissimo settore giovanile, è una bellissima realtà che dovrebbe essere sostenuta sempre di più per l’opera che svolge nell’educare questi ragazzi, sia sotto il profilo sportivo che, soprattutto, sotto il profilo umano. Credo che la città intera e l’Amministrazione siano fieri di avere questo gioiello sportivo.

Qualche risultato concreto! Qualche giovane montefiasconese da lanciare nel grande calcio?!
Durante la scorsa stagione tre ragazzi sono saliti a Montebono nel centro sportivo dell’Empoli, hanno fatto dei provini dando discreti risultati. Nelle nostre visite abbiamo dato anche dei suggerimenti sia tecnici che organizzativi ed abbiamo avuto buone risposte dalla società. Ci sono degli elementi interessanti che, certamente, devono maturare ancora e fare, come si suol dire, un po le ossa. Ragazzi che poi anche se non vengono utilizzati nelle squadre dell’Empoli sono comunque parte di Essa a da essa vengono curati e dirottati su altre squadre proprio perché possano fare esperienza per poi inserirsi nell’Empoli, alla grande.

Come avete trovato le strutture tecniche?!
Strutture ottime complete sotto ogni punto di vista. Non è mancato nulla. Dobbiamo dire che, nelle due persone di F. Sciuga a R. Turci, abbiamo trovato delle splendide persone che, ogni anno riescono a mettere in atto un’organizzazione di primo livello, sia per i materiali tecnici a disposizione, sia per la loro cordialità, la loro competenza organizzativa, si nei confronti dei ragazzi sia nei rapporti con l’Empoli. Noi faremmo del tutto per essere presenti, per valutare i ragazzi, con l’impegno di cercare d’individuare i migliori per lanciarli nel grande calcio. Questo è quanto perseguiamo con i nostri rapporti intersocietari per questo daremo piena disponibilità e continua presenza.

Pietro Brigliozzi

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email