VITERBO – “Ce la vogliamo giocare alla grande anche se sappiamo che andiamo ad affrontare una squadra molto forte. Servirà anche un pizzico di buona sorte oltre a una prova maiuscola da parte di tutti. Servirà anche l’appoggio dei nostri tifosi.

Abbiamo bisogno che stiano vicino ai ragazzi, soprattutto nei momenti di difficoltà. Come hanno fatto nella partita casalinga con il Livorno dove ci hanno incitato fino alla fine.

Affrontiamo lo stesso avversario di sabato, nonostante la diversa competizione, che potrà certamente variare molti interpreti che sono scesi in campo tre giorni fa.

Però sono sfide affascinanti. Anche perché abbiamo la consapevolezza che ogni gara ha una storia a sé, con una posta in palio, nell’ottica dei 180′, molto importante.

Per l’occasione ho convocato tutti, perché se abbiamo questa opportunità il merito è di tutti i ragazzi. E vuole essere il giusto premio alla tenacia che ci ha portato fin qui. Mi dispiace per gli squalificati e i lungodegenti che non ci saranno”.

Commenta con il tuo account Facebook