VITERBO – Torna subito in campo la Stella Azzurra dopo la sconfitta subita a Napoli domenica contro la Mimi’s. La squadra viterbese incontrerà infatti Isernia al Palamalè nella giornata della Befana, inaugurando il girone di ritorno prima dello stop di dieci giorni fissato ai campionati in concomitanza della disputa della Coppa Italia.

 

Nell’ultimo impegno dell’andata la Terra di Tuscia è stata superata dalla fortissima squadra partenopea, ma a Napoli ha giocato una buona partita rimanendo attaccata ai padroni di casa fino a metà gara ed avendo fatto registrare un primo quarto di assoluto livello nel quale aveva lasciato dietro la Mimi’s di tre lunghezze.

 

La grande solidità dei campani, un roster di primissima scelta con tutti i giocatori in grado di dare apporti decisivi al gioco ed una stazza fisica superiore hanno deciso la gara, ma la Stella ha dimostrato ancora una volta di essere una buona compagine, facendo vedere cose discrete e difendendo, finchè c’è stata benzina, in modo efficace. Archiviato l’ultimo impegno ora la testa è già concentrata sulla prossima gara. Mercoledì 6 arriva a Viterbo la Globo Isernia che Marcante e soci avevano battuto nell’esordio di questa stagione. I molisani viaggiano in classifica a sei punti avendo vinto tre gare interne con Fondi, Empoli e Maddaloni. La Stella Azzurra ha un solo imperativo che società e coach hanno trasmesso ai ragazzi, che è ovviamente quello di tornare a far punti soprattutto contro una concorrente alla salvezza, iniziando positivamente il girone di ritorno e cercando di ritrovare subito quei ritmi e quello spirito di inizio campionato, quando anche un calendario abbordabile ha permesso di conquistare una posizione di classifica positiva.

 

A Napoli si sono visti un ottimo Marcante ed un Marsili in palla che opposto a lunghi di esperienza e categoria è tornato a giocare una partita ai suoi livelli abituali. Dai due senior mercoledì ci si attende quindi una conferma, così come da tutta la squadra che deve cercare di portare a casa a tutti i costi il risultato. Attenzione massima quindi a non perdere lucidità, a non credere che la partita con gli uomini di Cardinale si possa giocare in surplace, ad un impegno con testa e gambe in campo per l’intera durata del match, in una gara molto importante per la classifica ed il morale nella quale dovrà fare la differenza proprio quello spirito e quella carica che sono le armi più efficaci dei biancostellati. Si comincia alle 18. Arbitrano Vitaliano Battista di Firenze e Diletta Bandinelli di Murlo (SI).

Commenta con il tuo account Facebook