VITERBO – Non riesce ad uscire dal momento difficile che sta affrontando da un paio di settimane la Stella Azzurra-Ortoetruria, che lascia i due punti anche sul parquet di Ostia contro un’Alfa-Omega comunque protagonista di un’ottima prestazione.

I ragazzi di Fanciullo sono parsi stanchi sia fisicamente che mentalmente e forse un po’ appagati dai risultati sin qui ottenuti, mostrando un calo di concentrazione che, unito alla maggiore voglia, al grande agonismo e ad una prova corale assai convincente dei lidensi, ha permesso alla squadra di casa di cogliere una vittoria bella e meritata.

I biancostellati non hanno mai imposto il proprio gioco, anche se dopo un primo quarto decisamente sotto tono hanno giocato meglio nella seconda frazione, riducendo il distacco in modo deciso ed andando al riposo sul 33-39. Ad inizio di terzo periodo i viterbesi praticano il massimo sforzo e si portano a -1 (40-41), ma dopo tre occasioni sprecate per il sorpasso perdono di nuovo lucidità facilitando il ritorno dei padroni di casa. L’ultima frazione è la falsariga del finale della precedente, con l’Alfa-Omega che mantiene un buon vantaggio grazie ad eccellenti percentuali al tiro e la Stella che pare non avere il passo per reagire e rimettersi in corsa.

Terzo stop per i ragazzi di Fanciullo, che dopo aver inanellato undici successi consecutivi, patiscono in questa fase di campionato un calo di rendimento certamente dovuto ad una comprensibile stanchezza e ad un abbassamento del tono mentale di approccio alla gara.

Molto utile sarà dunque per l’Ortoetruria l’interruzione del campionato in occasione delle festività pasquali e che riprenderà le ostilità domenica 8 aprile. Due settimane che serviranno per riposarsi qualche giorno in più, ricaricare le batterie, resettare la testa e prepararsi fisicamente e mentalmente al meglio per il rush finale che vedrà la Stella, dopo la sosta, subito impegnata al PalaMalè contro la Vis Nova. Primo dei quattro incontri residui della regular season (poi Fondi, Anzio e San Paolo Ostiense) per ritornare ad essere vincente e dimostrare di meritare il ruolo di capolista, con l’obiettivo di mantenerlo sino al primo traguardo da tagliare il 28 aprile.

Commenta con il tuo account Facebook