Un secondo tempo determinato e liberatorio, un ritorno alla vittoria atteso e tanti spunti positivi: il Tarquinia Calcio torna a fare la voce grossa nel campionato di Prima Categoria e con il 3 a 0 sul campo del Cura Calcio si conferma saldamente in vetta alla classifica.
Il ruolo da capolista pesa, un po’, sulle spalle dei blugranata, che nel primo tempo soffrono un briciolo di tensione e non riescono a mostrare l’ordine nelle giocate che ne hanno caratterizzato l’avvio del girone di ritorno. Il Cura, da parte sua, non crea pericoli dalle parti di Paracucchi, e la prima frazione si chiude su uno 0 a 0 che appare quasi scontato.
È la ripresa a riconsegnare ai tifosi blugranata la squadra che sta appassionando la città tirrenica da inizio stagione: mister Blasi trova le parole giuste e i suoi giocano quarantacinque minuti di livello altissimo. La svolta al decimo quando, su uno spiovente di Tamiri, Simone Martelli trova la deviazione di testa che libera il Tarquinia e pesa come un macigno sui padroni di casa. Allora sale in cattedra la coppia Barcaroli-Rosati: il primo confeziona due assist, il secondo una doppietta con perla finale in rovesciata.
I fuochi d’artificio offensivi della ripresa posano le basi su una solidità che la squadra ha ritrovato e che mantiene pur variando i giocatori in campo, tra infortuni e squalifiche: da sottolineare, in particolare, la prova di sostanza di Daniele Pilotti e l’ennesima esemplare prestazione difensiva di Alessio Marzi. Ma a far felice l’ambiente è anche il debutto in maglia blugranata del 2005 Paolo Bellucci, capitano della squadra Allievi, subentrato nel finale.
“Era fondamentale ritornare alla vittoria dopo una sconfitta ed un pareggio. – le parole di mister Roberto Blasi al termine del match – Il primo tempo ci abbiamo messo un po’ per calarci nella tipologia di partita che si stava affrontando, sia per il terreno di gioco e sia per un avversario ostico soprattutto in casa loro. Nella ripresa siamo entrati con la testa giusta e le idee molto più chiare riguardo a cosa servisse per vincere quel tipo di partita e ne è uscito un secondo tempo molto buono sotto tutti gli aspetti”.
Articolo precedenteRegione Lazio, prosegue la missione a Expo 2020 Dubai
Articolo successivoAvis Canepina, concluse donazione e raccolta fondi per l’Ucraina