VITERBO – Dopo aver giocato da protagonista tutto il campionato di serie C maschile, la Saggini Viterbo cade in casa del Canottieri Roma nello scontro diretto per l’accesso alla fase nazionale che deciderá le squadre promosse in serie B, si doveva vincere per qualificarsi, o pareggiare per giocarsi il passaggio nel doppio di spareggio, è arrivata una sconfitta per 4-2 che ora rende la qualificazione complicatissima.

I ragazzi del TC Viterbo sono partiti bene grazie all’ennesima buona prestazione di Davide Guerra che ha superato il 2.6 Alessandro Scialla 6/4 6/3, ma i romani hanno pareggiato subito i conti con la vittoria del 2.5 Alessandro Mogos 7/5 6/2 su Fausto Barili e poi si sono portati in vantaggio grazie a un super Riccardo Merone in giornata di grazia che ha lasciato solo 2 games al nuovo acquisto gialloblu Oscar Rodriguez.

La Saggini a questo punto si è affidata alla calma e alla soliditá di Raffaele Censini che nell’ultimo singolare ha ristabilito la parità battendo 6/3 6/4 il 2.5 Grieco.

Grande equilibrio tra le due squadre anche nei doppi decisivi, vinti entrambi dal Canottieri Roma al terzo set: Merone- Grieco 4/6 6/2 6/2 su Censini- Rodriguez e Sellan-Obino 6/7 6/3 6/4 su Guerra-Barili. Risultato finale 4-2, evidente delusione per i ragazzi della Saggini ai quali, in questa sfida complicata, è mancato il guizzo finale e un po’ di fortuna; ora per accedere alla fase finale dovranno affrontare i play-off (inizio il 21 Maggio) e vincerli perché sarà solo una tra le quattro fortissime partecipanti a qualificarsi.

“Bisogna rialzare subito la testa, questo gruppo incredibile ci ha abituato in passato a grandi imprese, abbiamo il sostegno degli sponsor Saggini Costruzioni e Banca di Viterbo e dei nostri tifosi, insieme affronteremo questa sfida “ le parole del capitano Paolo Ricci.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email