VITERBO – Giornata durissima per i ragazzi capitanati da Paolo Ricci chiamati a recuperare la terza giornata del girone non disputata per pioggia. Avversaria una delle squadre più forti dell’ intera serie C : il Panda Roma che schiera nei quattro singoli tutti giocatori di seconda categoria. Vita abbastanza facile per i primi due romani scesi in campo: Alessandro Fuzio (2.6) batte 6/1 6/1 Luca Fondi (3.1) mentre Alessio Genovese (2.5) supera 6/2 6/4 il 2.8 Davide Guerra.

 

La Saggini riesce ad accorciare le distanze nel terzo singolare grazie a Daniele Silvestre (2.5) che in pochi games ha la meglio di un Daniele Cerboneschi in precarie condizioni fisiche (risultato 4-0 ritiro).

 

Ma nel match più bello della giornata, più consono a una serie B che non alla serie C, é Massimo Capone (2.3) della formazione romana a battere Raffaele Censini (2.4) col risultato di 7/5 6/2.

 

Sul 3-1 dopo i singolari soltanto 2 vittorie nei doppi potrebbero portare la Saggini al pareggio ma un po’ di sfortuna nel sorteggio fa sì che Silvestre-Censini affrontino Genovese-Baron (vittoria scontata per i viterbesi 6/0 6/2) mentre Barili-Cardarelli si trovino di fronte i proibitivi Capone-Fuzio, risultato finale 6/2 6/4 per i romani.

 

Niente è compromesso comunque per il TC Viterbo, la qualificazione era giá matematica ed ora basterá un pareggio nell’ ultima giornata del girone, domenica in casa del Villa Aurelia, per confermare il secondo posto in classifica.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email