VITERBO – Inaspettata quanto convincente vittoria del Tusciarugby sul campo della seconda del girone. Grazie al piede ieri particolarmente ispirato di capitan Stefano D’Ottavio, che centra per sei volte i pali e colpendone anche uno, i ragazzi di Francesco Medori tornano da Fiumicino con una vittoria pesante contro una formazione nata quest’anno dalle ceneri di una squadra appena retrocessa dalla categoria superiore.

La gara si apre con i padroni di casa che vanno subito in meta. Il Tusciarugby reagisce e, dopo una meta annullata a Edoardo Simonetti, conclude la prima frazione di gioco in vantaggio grazie a due piazzati di capitan D’Ottavio (5/6).

Al ritorno in campo è ancora il Tuscia che allunga (5/9). Veemente la reazione del Portus che riesce per due volte ad andare a segno e consolidare il vantaggio (15/6).

Poi il Tuscia che non t’aspetti.

Leonardo Alfonsini e compagni ingranano la marcia e mettono sotto pressione un avversario che reagisce tentando di portare l’incontro sullo scontro fisico. Tanto da costringere il direttore di gara a comminargli prima un rosso per doppia ammonizione, poi addirittura un rosso diretto.

Il Tuscia si convince che è un’occasione da non perdere e si getta in avanti ottenendo e realizzando tre piazzati che fissano il finale sul 15/18.

“In settimana abbiamo lavorato molto sulla difesa -è il commento di Simon Picone negli spogliatoi- e il lavoro ha dato i suoi frutti. Eravamo ben organizzati sul campo, la linea saliva aggressiva levando spazio, mettendo sotto pressione l’attacco e portandolo all’errore,. Purtroppo non abbiamo concretizzato molto il gioco offensivo non segnando neanche una meta, ma la nostra disciplina e la precisione al piede di D’Ottavio ci hanno premiato regalandoci un’importante vittoria esterna che dà morale a tutto il movimento. Si è vista una vera squadra sul campo che ha reagito insieme nei momenti di difficoltà”.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email