BOLSENA – Domenica 6 Settembre, con partenza da Bolsena, avrà luogo la Quinta edizione de “LA CARRARECCIA” – Pedalando Indietro nel Tempo, Cicloturistica con biciclette e abbigliamento d’Epoca, XI Tappa Giro d’Italia per Bici d’Epoca.

&anbsp;

Per partecipare basta poco: una vecchia bici che abbia i pedali a gabbietta, il cambio in canna, un abbigliamento consono ed in stile con la bicicletta che si inforca e tanta voglia di sudare, faticare e impolverarsi.

 

La Carrareccia di Bolsena sta diventando un riferimento a livello internazionale dopo la già affermata “L’Eroica” di Gaiole in Chianti, come evento sportivo “vintage” non competitivo, in cui vivere una giornata di amore e passione per il Ciclismo ripercorrendo strade bianche, attraversando luoghi di cultura, paesaggi straordinari e percorsi che hanno fatto la storia di questo sport con vecchie e gloriose biciclette d’epoca. Bolsena ed il suo territorio tra Lazio Umbria e Toscana è uno degli angoli più belli d’Italia, la folta presenza di pubblico lungo tutto il percorso, vari ristori ricchi di tipicità locali dal vino (EST EST EST, Orvieto Classico, Cannaiola e Aleatico) ai dolci ed ai salumi, allestiti in stile degli anni 30 fanno di questa manifestazione un vero gioiello in cui tutti i partecipanti rimangono straordinariamente sorpresi ed entusiasti. La manifestazione che già lo scorso anno ha avuto un elevato numero di partecipanti si pone quest’anno l’obiettivo di raggiungere quota 1.000 partenti, e soprattutto di portare sulla start list diversi appassionati internazionali e Glorie del Ciclismo come Sante RANUCCI -Campione del Mondo Dilettanti nel 1955-, Livio TRAPE’ -Campione Olimpico nel 1960-, Massimo CODOL -Professionista dal 1998 al 2012, che ha partecipato a 11 Giri d’Italia e 4 Vuelta a Espana al servizio di fuoriclasse come Marco Pantani e Gilberto Simoni-, Stefano COLAGE’ -Professionista dal 1985 al 1998 e Vincitore della Tirreno/Adriatico nel 1995-, Giulio TOMI –Professionista dal 2004 al 2005 e Vincitore del Trofeo Salvatore Morucci nel 2001-, oltre a tanti altri nomi illustri del mondo del Ciclismo locale e Nazionale.

 

I partecipanti prenderanno il via con partenza “alla francese” dalle ore 7.30 sino alle ore 9.00 a seconda del tipo di percorso scelto tra i quattro a disposizione, tutti dalla “Rotonda di Bolsena” situata a pochi passi dal lago. I due percorsi più “Lunghi” -130 km- e -105 km- si dirigeranno in terra Umbra scavalcando i colli Vulsinii, attraversando i centri di Torre San Severo, Castel Rubello e Porano, facendo una prima Sosta presso l’Azienda Agricola “Fausto Andrea” in loc. La Cacciata, raggiungeranno e attraverseranno poi la cittadina di Orvieto dove ci sarà un secondo Ristoro offerto dal Team Eurobici di Orvieto nei pressi di piazza del Duomo, davanti ad uno dei più importanti monumenti di Arte Gotica del Mondo, con la suggestiva presenza dei “Popolani”, figure del Corteo Storico del Corpus Domini, percorrendo poi sconfinati uliveti e vigneti di Orvieto Classico arriveranno a Lubriano, di fronte alla suggestiva Rupe di Civita di Bagnoregio, dove tra le prelibatezze preparare dalla locale ProLoco si potrà gustare la tipica “Panzanella”, infine passando per Bagnoregio e alternando tratti asfaltati a strade Carrarecce si raggiungerà la maestosa Montefiascone (Città dell’Est Est Est), dove tutti e quattro i percorsi si ricongiungeranno all’inizio della lunga discesa panoramica verso il Lago di Bolsena, per attraversare i comuni di Marta e Capodimonte, dove ad attenderli presso il “Re del Gelato” davanti al Porto, ci sarà una ulteriore Sosta con degustazione di Cannaiola e bagno di folla, da questo punto il percorso da -130 km- insieme a quello da -80 km- affronterà le ultime e più dure salite, attraversando l’aspra Maremma Laziale e percorrendo il perimetro del rigoglioso Lago di Mezzano, la fatica si comincerà a far sentire e le forze saranno al lumicino ma potranno “rinfrescarsi” presso gli ultimi due Ristori Organizzati nel Centro Storico di Valentano dalla locale ProLoco che ci accoglierà in costumi Medievali ed a Gradoli all’interno del Maestoso Palazzo Farnese organizzato dai titolari del negozio di prodotti tipici “De Gustibus”, mentre i percorsi da -105 km- e -54 km- continuando a percorrere le strade Carrarecce che circoscrivono il lago raggiungeranno la Cittadina di Bolsena per tagliare soddisfatti il Traguardo posto al termine del Maestoso viale di platani centenari.

 

L’edizione 2015 de “La Carrareccia” viene dedicata a Salvatore MORUCCI, nato a San Martino al Cimino il 02-07-1932, Vincitore di circa 70 Gare Ciclistiche, venuto a mancare a soli 29 anni a causa di incidente stradale durante lo svolgimento della “Coppa Trani”.

 

Il programma è davvero ricco ed interessante ed inizierà già da Venerdì 4 Settembre con una Conferenza alle ore 18.00 presso l’Auditorium Comunale di Bolsena, sul tema “L’Integrazione nello Sport, quale e perché….”, tenuta dal Dr. Carlo Massullo, Campione Olimpico e Mondiale di Pentathlon Moderno, seguirà alle ore 21.30 un concerto dei “Les Cerveaux Malefiques” in piazzale Dante Alighieri, sabato 5 Settembre apriranno gli stand degli espositori di bici ed abbigliamento d’epoca, seguirà una visita guidata nel Centro Storico di Bolsena e presso la Basilica di Santa Cristina, sede del miracolo del Corpus Domini nell’anno 1263, alle 15.00 si potrà prendere parte al “Giro delle Cantine” con degustazione di vini e prodotti tipici in Enoteche e Cantine selezionate da La Carrareccia, durante il quale si esibirà la nota “Compagnia delle Lavandaie”, per poi chiudere alle ore 20 .30 con la “Cena de La Carrareccia” e concerto musicale del Gruppo “ANICE”.

 

I preparativi sono in corso già da diversi mesi, la corsa al recupero dei vari “pezzi di ferro” a due ruote continua ormai a tambur battente in tutte le cantine e soffitte italiane, più sono arrugginite e sverniciate e più si è orgogliosi di quel pezzo che ha fatto la storia e la felicità del proprio nonno o del babbo, ed oggi riuscire a salirci sopra indossando quella stessa maglia di lana, quelle scarpine di cuoio così buffe rispetto alle nostre attuali ad “attacco rapido” rende tutti i partecipanti a queste manifestazioni felici e superbi, tanto da giustificare la cura di baffi e barbe un po’ desuete ma veri come quelli degli eroi ciclisti di inizio “900”.

 

I Partecipanti ed il pubblico sono i grandi protagonisti, i primi sfoggiando le fantastiche biciclette che fanno fatica a riconoscere anche gli originari proprietari e con quel minuzioso abbigliamento curato fin nei minimi dettagli, trattandosi infatti non di una gara, ma di una rievocazione di Ciclismo d’Epoca, i secondi con telecamere e macchine fotografica in mano pronta ad immortalare quel ragazzo o quell’amico che vestito così buffo sembra proprio uscito dalle foto d’epoca che abbiamo intravisto sui vecchi album.

 

Alle ore 10,00, quindi dopo le partenze di tutti i percorsi de La Carrareccia, si svolgerà nelle vie del centro storico di Bolsena e nei viali del Lungolago, una “Pedalata Rievocativa” di soli 7 Km., pensata per dare la possibilità ai ciclisti molto giovani ed a quelli molto meno giovani, oppure a chi magari possiede delle Bici troppo “attempate”, di partecipare all’Evento e sentirsi anch’Essi degli “Eroi”.

 

Tutti i partecipanti, all’arrivo, raggiungeranno nuovamente La Rotonda di Bolsena, dove riceveranno come “pacco evento” uno zainetto contenente prodotti tipici offerti da aziende locali, una prestigiosa bottiglia di vino con etichetta personalizzata “La Carrareccia” per quanti avranno completato il percorso “Lungo” -130 km- ed una una medaglia commemorativa per gli “Under 18”. Successivamente i partecipanti potranno usufruire del servizio docce presso i locali impianti sportivi e di un delizioso pranzo sul porto di Bolsena presso la caratteristica Trattoria “Da Guido”.

 

L’iniziativa è stata organizzata dalla A.S.D. “Trombadore’s Team” –Ciclismo a 360°- composta da sportivi amanti delle 2 ruote, che già da qualche anno porta avanti varie iniziative per promuovere lo sport del ciclismo nel territorio della Tuscia con escursioni sportive, culturali ed enogastronomiche sia con la bici da strada che in Mountain Bike, senza disdegnare anche l’ agonismo puro, schierando infatti tra le sue fila vari atleti che durante l’anno si cimentano con buoni risultati nelle principali gare del centro Italia.

 

Per chi vorrà partecipare buon divertimento e buona pedalata, anzi BUONA PEDALATA LENTA!

 

Per maggiori info:
www.trombadores-team.com
info@trombadores-team.com
Gianfranco NUCCI tel. 328.67.61.226 (Coordinatore LA CARRARECCIA)
Giulio MICCI tel. 340.911.97.43 (Responsabile “Mercatino d’Epoca”)
Ivano MOCETTI tel. +39.335.37.42.82 (English language)

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email