«Non inganni il punteggio finale: la Stella Azzurra-Ortoetruria ha giocato a Grottaferrata, contro un’ottima squadra, forte, ben messa in campo e meritatamente al vertice della classifica, una buonissima gara, in assoluta parità fino a 3′ dalla sirena finale. Partenza fulminante dei biancostellati che con Provvidenza e Napolitano, micidiali al tiro, prendono subito un largo vantaggio. I padroni di casa non riescono a tenere i ritmi dei ragazzi di Fanciullo, ma Tretta, Meschini e Ridolfi accorciano il -18 iniziale ed il primo quarto si chiude sul 22-10 per la Stella.

Nella seconda frazione Grottaferrata si riaccende e grazie anche ad un calo comprensibile nei ritmi da parte dell’Ortoetruria, regola la difesa. Il resto lo fanno le belle trame offensive e gli 11 liberi sui 13 fischiati a favore dei padroni di casa (nessun tiro libero per la Stella), che impattano sul 32 a metà gara.

La partita è bella, ben giocata da entrambe le contendenti ed ha ritmi molto elevati anche alla ripresa. Dopo tre minuti Meschini sigla il primo sorpasso per Grottaferrata, ma quattro bombe (due di Napolitano ed una di Misino e di Gennaro riportano i biancoblu sul 51-43. Ridolfi segna, seguìto da altre due triple di Misino e Tretta, in un susseguirsi di percentuali altissime da entrambe le parti. Altri sette liberi per i padroni di casa che chiudono sul 61-60 il terzo tempo.

Si riparte con due bei canestri sotto le plance di Toselli che risponde a Brenda e riporta avanti Viterbo. Il solito Brenda, migliore dei suoi, prende in mano la squadra, ma Provvidenza tiene attaccata la Stella. Mancano 3,42′ alla fine è la partita è ancora apertissima. Due liberi di Rossi, poi gli ospiti bucano due difese e Garofolo e Bistarelli ne approfittano. La Stella si disunisce negli ultimi 90” e ripiovono altri sei liberi che con l’ultima realizzazione da oltre l’arco di Bistarelli danno il largo vantaggio alla capolista.

Partita di livello, giocata a viso aperto dai ragazzi di Fanciullo. Nulla da eccepire sulla qualità di  Grottaferrata, team di elevato valore che ha meritato i due punti, oltre per le proprie indubbie qualità complessive, per essere riuscita a stare in campo fino alla fine con la convinzione di poter recuperare il pesante svantaggio subìto all’inizio. Una compagine che si conosce a memoria e che ha tra le proprie fila ottimi giocatori che esprimono una bella pallacanestro.

Molto da dire, invece, anche se c’è la consapevolezza di fare considerazioni del tutto inutili e purtroppo settimanalmente espresse su troppi campi, sull’operato dei due uomini grigi.

Pessimo arbitraggio, inesistente per oltre venti minuti, con decisioni incomprensibili da ambo i lati. Ma un dato va obiettivamente rilevato ed è quello relativo ai liberi. Primi due quarti 13-1. Secondi due quarti: 23-7. Totale 36-8.

Nessuno mette in dubbio la meritata vittoria di Grottaferrata alla quale vanno i nostri più sinceri complimenti. Ma gli sforzi, i sacrifici, gli investimenti e soprattutto lo sport, necessiterebbero un livello arbitrale maggiormente qualificato e più rispetto per i giocatori, ma soprattutto una diversa attenzione da chi dovrebbe rendersi conto che certe situazioni ormai renderebbero doverosa qualche conseguente ed indilazionabile decisione.»

 

Pallacanestro Stella Azzurra Viterbo 

 

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email