VITERBO – Come domenica scorsa il risultato alla fine premia l’avversario di turno del Viterbo, ma sono i neroverdi a perdere l’incontro più che il Livorno a vincerlo, questa volta alle carenze di tenuta mentale e di attenzione regolamentare si è aggiunta la disputa delle mischie no-contest che nel secondo tempo ha messo il Livorno nella condizione di avere a disposizione la palla in tutte le mischie con loro introduzione.

In una partita condizionata da un vento fortissimo, la mischia del Viterbo, nella quale è rientrato in pianta stabile Capati e nella quale ha fatto il suo esordio Simone Ceccarelli, è stata la dominatrice di tutte le fasi statiche, gli avversari sono stati trascinati indietro ogni volta che il mediano introduceva la palla in
mischia.

Partono in pressione i livornesi e dopo pochi minuti vanno in meta che viene anche trasformata, risponde immediatamente il Viterbo che con Ceccarelli, su spinta di tutta la mischia varca la linea di meta, Menghini non trasforma ed il risultato va sul 7 a 5. La supremazia del Viterbo non si concretizza e come spesso succede prima della fine della primo tempo il Livorno va nuovamente in meta e si va al riposo sul 14 a 5.

Stessa trama nel secondo tempo, ma il Viterbo mette a segno due calci di punizione e costringe gli avversari a tanti falli in mischia chiusa da costringere l’arbitro ad assegnare una meta tecnica. A venti minuti dalla fine il Viterbo è avanti 18 a 14 con la partita in mano. Poi il Livorno esaurisce i giocatori di prima linea, l’arbitro deve accordare le mischie no contest , i possessi di palla si bilanciano e su un errore dei viterbesi il Livorno arriva ai cinque metri e segna la meta del sorpasso. Per il punteggio vale anche un ulteriore calcio di punizione del Livorno che porta il risultato sul 22 a 18. Grande è il rammarico per i punti buttati al vento, tre domenica scorsa e tre oggi. Adesso un lungo periodo di sosta e prossima partita il 4 dicembre in casa con il Perugia.

VITERBO: Baiocco, Borgatti, Raschi, Capati, Santucci, Oguntimirin, Pompei, Ceccarelli,Bonucci, Menghini M.,Saccà, Forti, Basili, Buda, Menghini R. A disposizione: Mariottini, Desana, Pedulla, Gori, Meo, Nencini, Nichil.