La giornata del dolore, Vallerano ricorda domani Emiliano Morelli, l’allenatore degli esordienti della Polisportiva Monti Cimini, morto ventitreenne per un arresto cardiaco, intitolando il campo sportivo col suo nome e con un quadrangolare cui partecipano la squadra di casa, lo JFC Civita Castellana, il Felgas Fabrica di Roma e il Corchiano.

Tutto avrà luogo a due passi dalla chiesa della Madonna del Ruscello, dove un anno fa si svolsero le esequie del ragazzo.

Per quel che concerne il torneo (che comincia alle 16) la Polisportiva Monti Cimini affronta nel primo match il Felgas Fabrica di Roma, mentre lo JFC Civita Castellana si troverà di fronte il Corchiano; a seguire Polisportiva Monti Cimini-JFC Civita Castellana e Felgas Fabrica-Corchiano; terzo appuntamento Polisportiva Monti Cimini-Corchiano e JFC Civita Castellana-Felgas Fabrica di Roma. Al termine le finali terzo e quarto posto e primo e secondo posto, punteggi classici da calcio professionistico, coppe per le partecipanti e medaglie per gli atleti.

Dopo il calcio giocato, spazio all’amarcord e al momento istituzionale, utile per svelare la prima pietra dell’impianto sportivo valleranese, che nei prossimi mesi vivrà un vero e proprio restyling.Partecipa la famiglia di Emiliano, la Giunta comunale (maggioranza e opposizione votarono in maniera favorevole per l’intitolazione, quasi a sentenziare come il football sia trasversale), la dirigenza della Polisportiva Monti Cimini, il presidente del Coni regionale Riccardo Viola, il delegato Federcalcio di Viterbo Renzo Lucarini e la campionessa del mondo di marcia Giuliana Salce.

Commenta con il tuo account Facebook