Anche grazie ad una direzione di gara discutibile che ha annullato una rete per fuorigioco che il VAR (Video Assistant Referee) avrebbe confermato, un prezioso calcio d’angolo non concesso ma evidente, un’altra reta annullata, si chiude con un pareggio (0-0) la partita con la Fermana. Segno che la Viterbese non riesce a trovare la vittoria. D’altro canto smantellata con troppa facilità la formazione della passata stagione ne è stata creata una con tanti difetti e poco concludente. Di questo passo la formazione dei colori giallo-blu non riuscirà a salvarsi. I tifosi ci credono poco e hanno scandito cori di protesta per tutta la gara.

Nel corso della gara, al 3′ iniziativa personale di Volpicelli che converge verso il centro e calcia di sinistro dai venti metri, conclusione deviata in corner. Sugli sviluppi del calcio d’angolo Adopo anticipa tutti sul primo palo ma il suo destro finisce sull’esterno della rete.

Al 10′ Viterbese ad un passo dal vantaggio con Murilo che dal lato corto dell’area di rigore calcia a giro, Ginestra si supera e devia sopra la traversa.

Al 22′ corner dalla destra di Frediani, Marchi si libera sul primo palo ma la sua conclusione finisce larga. Al 31′ cross dalla destra di Volpicelli che trova Iuliano sul lato opposto, conclusione mancina bloccata in due tempi da Ginestra.

Al 33′ Iuliano ci prova ancora ma questa volta con il destro dal limite, conclusione insidiosa su cui Ginestra compie un grande intervento.

Al 38′ punizione dalla trequarti di Frediani, Mbaye irrompe sul secondo palo ma il suo colpo di testa finisce largo. 0-0 dopo i primi 45′.

Al 60′ Murilo da sinistra converge e calcia ancora col destro a giro, palla deviata che finisce di poco alta. Al 78′ cross dalla destra di Pannitteri e colpo di testa di Bolsius, Bisogno blocca.

All’85 rinvio di Bisogno per Capanni che di testa anticipa il portiere il uscita, Sperotto salva sulla linea.

All’86 la Viterbese resta in dieci, Murilo già ammonito commette fallo su Urbinati e si becca il secondo giallo. La Viterbese tornerà in campo l’8 gennaio a Imola. Ma rumors dell’ultima ora sembrerebbe che il presidente abbia detto in un momento di sconforto “a Giugno lascio”.

 

VITERBESE (4-3-3): Bisogno, Martinelli, Urso,  Iuliano (29′ st Foglia),Volpicelli (43′ st Marenco),Murilo(Vk), Adopo, Capanni,  D’Ambrosio(K), Pavlev,Megelaitis,

A disposizione: Chicarella, Fracassini, Simonelli, D’Uffizi, Ricchi, Natale, Zanon, Tassi, Van Der Velden, Alberico.

Allenatore: Francesco  Punzi.

FERMANA (3-4-3): Ginestra, Rossoni, Mordini, Urbinati, Marchi, Cognigni (34′ st Bolsius),  Frediani (15′ st Pannitteri), Mbaye, Graziano (43′ st Scrosta),  Sperotto,Blondett.

A disposizione: Moschin, Bugaro,  Pistolesi, Capece, Rodio, Alagna, Lovaglio, Rovaglia, Nepi.

Allenatore: Giancarlo Riolfo

Arbitro: Sig.ra Maria Marotta della sezione di Sapri;

1° assistente Sigg. Francesco Ciancaglini di Vasto;

2° assistente Marco Croce di Nocera Inferiore;

Quarto uomo Sig. Stefano Striamo della sezione di Salerno.

Note: spettatori: 325;

angoli: 6-2 per la Viterbese;

ammoniti: Mordini(F), Murilo(Vt), Cognigni(F), Mbaye(F), Megelaitis(Vt), Bolsius(F); espulsi: Murilo(Vt);