Veramente peccato che dopo due belle vittorie consecutive esterne su campi non certo facili, la Viterbese inciampi in casa e possiamo dire regali al Teramo la vittoria.

Gli abruzzesi sotto di due gol riescono a ribaltare il risultato ed escono dal Rocchi con tre punti in tasca.

Alla partenza sembrava che la Viterbese potesse dominare la partita, passaggi calibrati velocità di impostazione e D’Ambrosio e compagni sbloccano il match dopo appena un minuto. La rete viene su punizione di Volpicelli verso il capitano D’ambrosio che con un salto felino perfetto di testa manda la palla in rete lasciando esterrefatto Perucchini.

Al 10′ i portacolori della Città dei Papi ci riprovano ma il destro al volo di Calcagni sugli sviluppi di un calcio d’angolo esce di lato.

Al 25′ Bianchimano sfrutta di testa la palla giunta da un cross di Pavlev e schiaccia in porta, ma questa volta, Perucchini si distende e blocca a terra.

Al 33′ Adopo che ha disputato una buon primo tempo attento e pronto a contrastare gli avversari e rendersi pericoloso, sguscia sulla fascia e mette la palla al centro dell’area per Bianchimano che anticipa tutti ma il suo destro viene respinto ancora una volta da un grande intervento di Perucchini.

Al 36′ la Viterbese raddoppia, Volpicelli viene steso in area e l’arbitro concede il calcio di rigore, il 7 della Viterbese va sul  dischetto e spara una palla che spiazza Perucchini.

Passano appena tre minuti e il Teramo accorcia le distanze con un calcio di rigore, per un fallo commesso da Pavlev in area e Arrigoni trasforma dal dischetto.

Il primo tempo si chiude quindi sul 2-1 per la Viterbese. Alla ripresa delle ostilità sportive è Mongo che al 48′ su azione personale si presenta in area e prova il pallonetto con l’esterno del destro, palla fuori di poco.

Al 52′ contropiede del Teramo concluso da Bernardotto che a tu per tu con Fumagalli incrocia il destro e fa 2-2.

Al 76′ Iuliano calcia col sinistro dall’interno dell’area, Soprano in spaccata manda in angolo.

All’80’ il Teramo si porta in vantaggio, altra ripartenza di Bernardotto che questa volta serve l’assist a De Grazia che controlla e col sinistro batte Fumagalli. Nei secondi finali espulso Murilo.

Finisce 3-2 per il Teramo, mercoledì si torna in campo a Grosseto nel turno infrasettimanale valido per la ventisettesima giornata.

VITERBESE-TERAMO 2-3
VITERBESE (3-5-2): Fumagalli, Martinelli,Ricci (dal 36′ st Murilo) , Volpicelli, Adopo (26′ st Semenzato), Mungo (12′ st Iuliano), D’Ambrosio(K), Pavlev (12′ st Urso), Calcagni, Bianchimano, Megelaitis.
A disposizione: Bisogno, Polito, D’Uffizi, Aromatario, Natale, Marenco, Alberico, Maffei.
Allenatore: Francesco Punzi.
TERAMO (4-3-3): Perucchini, Soprano, Arrigoni, Bernadotto, Bouah (28′ st De Grazia), Mordini, Pinto, Rossetti,, Rosso (28′ st D’Andrea), Cisco (18′ st Hadziosmanovic), Fiorani (1′ st Iacoponi).
A disposizione: Agostino, Ndrecka, Malotti, Viero, Lombardo, Papaserio, Forgione, Montaperto.
Allenatore: Guidi.
Arbitro: Adalberto Fiero della sezione di Pistoia
!° assistente Francesco Cortese di Palermo
2° assistente Roberto Fraggetta di Catania;
Quarto Uomo Francesco Gai della sezione di Carbonia.
Marcatori: 2′ pt D’Ambrosio (V), 36′ pt rig Volpicelli (V), 39′ pt rig. Arrigoni (T), 7′ st Bernardotto (T), 35′ st De Grazia (T).
Note: angoli: 5-3 per la Viterbese; ammoniti: Pavlev(Vt), Ricci(Vt), Megelaitis(Vt) , De Grazia(T); espulsi: Murilo8Vt); recuperi: 1’ pt; 3’ st.

Articolo precedenteAtletica Alto Lazio e Finass Assicurazioni Atletica Viterbo in evidenza nel Cross Regionale di Fiumicino (RM)
Articolo successivoPrima Categoria: il Tarquinia non molla mai, rimonta e pareggio nel big match a San Lorenzo nuovo