Dopo il 9 a 0 iniziale i giallo-verdi hanno lottato finendo vincenti per 23 a 15

Non è stata tecnicamente una bella partita: lo attestano i 10 errori difensivi delle due squadre, 6 del Wiplanet e 4 del Latina. Ma le 33 valide complessive (17 dei giallo-verdi – tra cui un fuoricampo interno di Matteo Carletti – e 16 del Latina) hanno fatto spettacolo e costretto alla resa i pontini, dopo 4 ore di una vera e propria battaglia sportiva.

La cronaca vede il Montefiascone schierare come lanciatore partente Michele Carletti, con il Latina che inizia alla grande con 6 valide che, insieme a due Basi su Ball e ben 3 errori della difesa, la portano in vantaggio per 9 a 0. Dopo un iniziale sbandamento, i giallo-verdi si riprendono e la partita rimane in equilibrio sul 10 a 1 fino al 5° inning, nel quale il WiPlanet accorcia sul 10 a 5, mentre Matteo Carletti rileva il fratello Michele sul monte. Il sesto inning premia gli attacchi, con il Latina che infila sei valide consecutive (alcune anche fortunose) segnando 5 punti e scatenando la reazione giallo-verde che, approfittando di un vistoso calo del lanciatore De Iacobis (encomiabile la sua resistenza sul monte) segnano 9 punti, portandosi a solo due lunghezze, superando poi gli avversari con altri 9 all’ottavo inning, fissando così il punteggio sul 23 a 15. Questo grazie anche ad uno strepitoso Matteo Carletti che sul monte nei 3 inning finali non concede nulla, eliminando 9 dei 10 battitori affrontati, con anche 6 strike-out. Va sottolineato che il Latina, a corto di lanciatori, ha dovuto nell’ultimo inning impiegare sul monte uno straniero non consentito dalle regole e che quindi avrebbe comunque perso a tavolino.

Tra i giallo-verdi si sono distinti in battuta i fratelli Carletti (Matteo 4 valide su 6 turni e Michele 3 su 4), mentre hanno battuto due valide Pepponi, Negro e i due giovani Pacchiarelli e Banco. Da sottolineare anche l’ottima prova di Gasparrini che ha stretto i denti per 4 ore a ricevitore, ottenendo anche una bellissima eliminazione con un pick-off in primabase.

“Sono soddisfatto della partita, nonostante gli errori commessi dai ragazzi – ha dichiarato il manager Carletti –. Stanno crescendo con la consapevolezza di rappresentare la lunga storia del baseball a Montefiascone. Era facile mollare dopo aver subito 9 punti nel primo inning, ma, dopo un pò di sbandamento, hanno continuato a giocare determinati, cosa positiva considerata la loro giovane età, confermando che con il baseball stanno crescendo anche come personalità. In settimana lavoreremo duro per migliorare la difesa, che ha mostrato grosse lacune, ma siamo certi che, giocando partite come questa, i ragazzi miglioreranno continuamente”

Nelle altre partite, mentre lo Junior Grosseto riposava, i Roma Brewers hanno vinto con il Siena per 23 a 9 e i Dolphins Anzio hanno ottenuto un grande risultato vincendo ad Arezzo per 8 a 6.

Nel prossimo week-end turno di riposo per il WiPlanet, mentre il Grosseto ospiterà l’Arezzo e il Latina farà visita al Siena.

Articolo precedenteVetralla, Carabinieri arrestano due giovani spacciatori viterbesi
Articolo successivoAtletica Viterbo, Misuraca: “Necessario lo sport libero nei Parchi, ma la priorità è del Campo Scuola”