foto di Simone Cerulli, SutriDiscovery.it "Immagine offerta dal Portale Turistico Territoriale Sutri Discovery"

È arrivato per il Beethoven Festival Sutri il Concerto sinfonico di chiusura, il momento conclusivo di questa rilevante manifestazione che, organizzata dall’Associazione Amici della Musica di Sutri in collaborazione con il Comune di Sutri e la Fondazione Carivit, vanta quest’anno la sua XVIII edizione. L’evento che chiude il ricco e cartellone 2019 è in programma domenica 28 luglio alle ore 18.30 nella splendida cornice romanica della Chiesa di San Francesco di Sutri. Protagonisti sono il direttore Gian Luigi Zampieri, prestigioso rappresentante della scuola italiana dei direttori d’orchestra nonché l’ultimo discepolo del grande Maestro Franco Ferrara, la pianista Anna Lisa Bellini, interprete di successo dalla forte personalità nonché anima tenace del Beethoven Festival Sutri, e l’Orchestra Antonio Salieri , fondata a Roma nel 2005 da musicisti con alle spalle una affermata carriera solistica ed in formazioni cameristiche e sinfoniche. Il programma è dedicato alla terza di dodici Sinfonie per archi che un giovanissimo Mendelssohn compose tra il 1821 e il 1823, alla Sonata K102 di Scarlatti (nell’orchestrazione per archi del compositore Carmine Maresca), alle celebri Danze popolari rumene, composte da Bartók sulla base del materiale raccolto a partire dal 1909 intorno a Belényes/Beiuș ed in varie regioni rumene dell’Ungheria orientale (oggi Romania), ed all’Humoreresque op.107 n.7 di Dvořák. Il concerto si conclude con l’esecuzione del Concerto in la maggiore K414 per pianoforte e orchestra, una delle composizioni inaugurali della produzione pianistica della maturità di Mozart che negli anni di Vienna (1781-1791) raggiunge uno dei momenti più significativi della personalità creatrice di questo straordinario compositore.

Gian Luigi Zampieri Ultimo allievo del grande M° FRANCO FERRARA, nato a Roma nel 1965, ha perfezionato i suoi studi sotto la guida di Francesco De Masi, Carlo Maria Giulini, Leonard Bernstein e Gennadi Rozhdestvensky. All’età di 15 anni è stato nominato Organista titolare della Basilica di S. Maria in Trastevere a Roma dov’è rimasto in attività per un ventennio. Docente di studi orchestrali nei Conservatori di Stato dal 1986, tiene corsi e seminari di Direzione d’Orchestra in Italia e all’estero. Come direttore ha collaborato con Orchestre prestigiose (London Symphony, Israel National Symphony Haifa, Filarmonica di Bucarest, Radio Romania, Sinfonica di Radio Mosca, Filarmonica di Cracovia, Teatro dell’Opera di Roma, Teatro San Carlo di Napoli, Arena di Verona, Sinfonica Siciliana, Roma Sinfonietta, Filarmonica Italiana, etc.) e con numerosi solisti internazionali esibendosi in Italia, Spagna, Israele, Russia, Polonia, Romania, Brasile, Corea del Sud, etc. Fin dagli anni ’80 è impegnato nella divulgazione del repertorio sinfonico italiano del XX sec. Ha orchestrato numerosi lavori di Astor Piazzolla eseguiti in tutto il Mondo. Ha registrato per RAI, Radio Vaticana, Radio URSS, Radio Romania, Unione delle Radio Europee di Ginevra, reti TV del Brasile. E’ stato direttore artistico dell’Orchestra Sinfonica di Ribeirão Preto (São Paulo – Brasile).

Dal 2016 è direttore musicale dell’Orchestra Filarmonica “Oltenia” di Craiova (Romania), dell’Orchestra “Antonio Salieri” di Roma e direttore associato dell’Orchestra Filarmonica di São Carlos (Brasile).

Anna Lisa Bellini Svolge una brillante attività concertistica che la vede esibirsi a livello internazionale in Germania, Cile, Giappone, Francia, Belgio, Svizzera e nei maggiori centri musicali italiani quali Genova (Teatro Carlo Felice), Roma (Oratorio del Gonfalone), Parma (Teatro Regio), Siena (Settimana Musicale Senese), Mantova (Palazzo Te), Firenze, Napoli, Ferrara, Pistoia, Modena, Bergamo… Ha scoperto all’età di sette anni la sua vocazione per il pianoforte e, sotto la guida di Giuliana Brengola Bordoni, si è diplomata al Conservatorio di Santa Cecilia con il massimo dei voti e la lode, ottenendo il premio speciale “E. Iacovelli-Marchi” per il miglior diploma. Ha seguito i corsi di perfezionamento presso la Scuola di Musica di Fiesole con Maria Tipo che ha scritto di lei: “Le sue doti di sensibilità, comunicativa, intelligenza sono eccezionali e notevole il suo gusto per la bellezza del suono: possiede le qualità del pianista di razza”. Ha vinto primi premi in importanti concorsi quali il Concorso Europeo di musica contemporanea “B. Bartòk”, “Coppa d’Italia” di Osimo, “M. Clementi-Kawai” di Firenze, “A. Mozzati” di Milano, “Martha Del Vecchio” di Arenzano (GE). Ha ricevuto il Diploma d’Onore dall’Accademia Musicale Chigiana di Siena dove ha seguito i corsi di Musica da Camera con Riccardo Brengola e per la quale è stata componente stabile del Quintetto “Guido Chigi”dal 1990 al 1996. Ha tenuto un concerto a Palazzo Chigi di Siena in presenza dell’Imperatore del Giappone Akihito e dell’Imperatrice Michico in occasione della loro unica visita in Italia. E’ stata protagonista di prime esecuzioni tra cui la prima mondiale del Quintetto di Tansman, la prima esecuzione in Germania del Trio di Skalkottas e la prima assoluta di 4 Maschere di Dioniso di Carlo Galante. È stata ospite di importanti trasmissioni culturali andate in onda su Rai2, Radio2, Radio3 e Radio Vaticana. Nel 2001 ha fondato il Beethoven Festival Sutri di cui cura la direzione artistica. Ha tenuto Master Class Internazionali alle “Bach Reger Tage” di Eisenach-Weimar (Germania). Il suo CD Schubert-Liszt-Busoni “…..trasforma l’ascolto in un suggestivo e intimista viaggio nell’anima” (AMADEUS). È titolare della cattedra di pianoforte presso il Liceo Musicale “Santa Rosa da Viterbo”. Per la sua carriera artistica nel 2010 il Canova Club di Roma le ha conferito il prestigioso premio “Targa Speciale R.O.S.A Risultati Ottenuti Senza Aiuti ”.

Orchestra Antonio Salieri Nasce nel 2005, per volontà di un gruppo di musicisti con alle spalle una affermata carriera solistica e in formazioni da camera e sinfoniche, dedita in gran parte allo studio e all’esecuzione di tutto quel repertorio musicale “altro” perlopiù sconosciuto al grande pubblico. Vanta collaborazioni con artisti ed enti di chiara fama tra i quali, solo per citarne alcuni:

Agenzia Spaziale Italiana, New Operafestival di Roma, Comune di Roma (Roma città Natale, rassegna concertistica – Haendel a palazzo, concerto ispirato al soggiorno di Haendel nella città eterna, in occasione delle celebrazioni per il Natale di Roma Musei Capitolini), Ostia Antica Music Festival (Salone Riario – Castello di Giulio II), Regione Sicilia e Ente Parco delle Madonìe (La leggenda della fiera incantata di Emanuele Marino – CD Edizioni Arianna). Dal 2017 il suo direttore musicale è il Maestro Gian Luigi Zampieri. Dal 2018 l’Orchestra è principale collaboratore e associato, realizzando per essa concerti e spettacoli didattici, della Casa della Musica Elefantino verde, associazione particolarmente attenta all’insegnamento e alla divulgazione dell’educazione musicale per l’infanzia e l’adolescenza, con un background di sostegno musico-terapeutico-ludico per i piccoli musicisti. I Maestri dell’orchestra sono inoltre docenti nei corsi da essa istituiti.

Per informazioni più dettagliate sui programmi e sulla biglietteria si invita a consultare il sito ufficiale della manifestazione www.beethovenfestivalsutri.com

Commenta con il tuo account Facebook