TARQUINIA – Grande finale tra applausi e commozione per il Certame Cardarelliano. Si è conclusa ieri la IV edizione, l’alloro e il primo premio è andato a< Stefano Manza del Liceo classico Telesio di Cosenza. Entusiasta La Dirigente scolastica Laura Piroli e l’organizzatrice del Certame Manuela Nardella.

“Abbiamo passato tre giorni insieme scoprendo nuovi amici in ognuno di voi, abbiamo sentito la vostra emozione, sia negli interventi durante l’inaugurazione , sia per la prova affrontata venerdì, sia l’entusiasmo di oggi. – ha riferito Laura Piroli , Dirigente dell’IIS V. Cardarelli – Tre giorni forse sono pochi per farsi conoscere, ma ugualmente spero abbiate colto lo spirito che pervade ogni vostra attività e che possiate lasciarci con questa idea. ‘Il Cardarelli è una scuola interessante”.

“Quando vedo voi che ogni anno raggiungete Tarquinia – ha concluso Laura Piroli – mi convinco sempre di più che i giovani sono una forza ed una potenza. Il mio augurio è di rivederci il prossimo anno”.

Un’onda di emozioni per gli studenti provenienti da tutta Italia in attesa di conoscere i vincitori della IV edizione , poi Osvaldo Bevilacqua , ospite d’eccezione del certame, organizzato dall’IIS Vincenzo Cardarelli di Tarquinia, ha declamato i nomi dei premiati tra applausi ed ovazioni. Il primo premio è stato vinto da Stefano Manza del liceo Telesio di Cosenza, consegnato dal dott. Mario Brutti , pres. della Fondazione Carivit , sponsor del 1° premio; 2° premio a Sofia Avolio del Liceo Classico Albertelli di Roma sponsorizzato dall’ass. nazionale Presidi del Lazio; 3° posto per Francesco Casturà dell’IIT Montani di Fermo, consegnato da Antonio Silli, pres. del Lions Club Tarquinia, sponsor del premio .

L’accoglienza delle delegazioni è stata possibile grazie alla Cariciv. Le menzioni d’onore : il 4° posto a Chiara Citi del Liceo Russoli di Cascina; 5° posto per Elena Canestro dell’IIS Canonica di Vetralla –Tuscania; 6° Posto a pari merito Giulia Chiommino del Liceo Scientifico Cannizzaro di Palermo e a Filippo Bassetti del Liceo Sanzi L.Volta di Spoleto; il 7° posto a pari merito va ad Alessandro Castellani del Liceo scientifico Sanzi Leonardo Volta di Spoleto; a Sarah Bordi dell’IIS Vincenzo Cardarelli di Tarquinia ed a Claudia Conforti del Liceo Classico Telesio di Cosenza. Una giornata straordinaria quella di ieri contrassegnata da interventi d’eccezione e di grande spessore culturale a presentarli la dirigente dell’IIS Cardarelli Laura Piroli, coadiuvata da Manuela Nardella e dall’ex preside Alessandro Parrella . Per il comune l’assessore alla cultura Martina Tosoni.

A relazionare invece Remo Castellini (ricercatore all’Università di Vienna), Simone Scataglini (Semi di Pace ) e Andrea Pellegrini (Saggista e critico letterario), che ha presentato un suo saggio all’interno del quale si tratta anche sui rapporti non idillici tra Ungaretti e Cardarelli. La performance artistica di lettura di alcune liriche e prose cardarelliane è stata invece a cura dello scrittore De Pascalis con musiche di Angelini, Pino Quartullo, infatti, ha avuto problemi e non è potuto intervenire. I saluti dell’amministrazione comunale e del sindaco Mencarini sono arrivati dalla delegata alla pubblica istruzione Guiducci e dal vicesindaco Martina Tosoni.

Osvaldo Bevilacqua ha esortato, riprendendo la tematica delle “Riflessioni sul viaggiare” di Cardarelli di osare, di viaggiare, unico modo per comprendere la vita e il mondo, invitando i ragazzi in sala a tornare per visitare la Tuscia . Ha poi raccontato aneddoti culinari e, non solo, su Cardarelli, per concludere “ma essenziale è lo studio: studiate, studiate!”. Una grande festa quindi quella del Cardarelli che si è conclusa ieri sera alla Società Tarquiniense d’Arte e Storia con l’ultimo evento del Certame: la presentazione del libro di Farinelli L’altalena.

Anna Maria Vinci

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email