A Tarquinia, presso palazzo Bruschi Falgari, sede della biblioteca comunale “Vincenzo Cardarelli”, l’8 novembre, alle 17, l’incontro dal titolo “Con il vento tra le righe” dedicato agli aspetti più significativi della critica tematica

Quali sono gli aspetti più significativi della critica tematica per viaggiare tra le pagine dei libri illustrati alla scoperta del respiro della narrazione. È questo il tema dell’incontro con Roberta Favia, studiosa ed esperta di letteratura per l’infanzia e l’adolescenza, che si terrà per il festival “PAGINEaCOLORI”, l’8 novembre, alle 17, a palazzo Bruschi Falgari, sede della biblioteca comunale “Vincenzo Cardarelli” di Tarquinia, al civico 34 di via Umberto I.

L’appuntamento, intitolato “Con il vento tra le righe”, apre la serie di incontri on line e in presenza rivolti a insegnanti, educatori, genitori e appassionati di letteratura illustrata e arti visive, che vedranno la partecipazione il 15 novembre della giornalista, autrice e direttrice editoriale di “StorieCucite” Luisa Carretti; il 6 dicembre di Rino Lombardi, ideatore del progetto del Museo della Bora e del Vento di Trieste, il 15 dicembre del direttore del Museo Civico del Mare e della Navigazione Antica del Castello di Santa Severa, l’archeologo Flavio Enei. Anima e corpo del blog e del progetto culturale “Testefiorite”, nato nel 2014, Roberta Favia è laureata in lettere moderne e ha un dottorato e un postdoc in letteratura contemporanea presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia. Specializzata in critica letteraria e storia dell’editoria, in questo ambito ha all’attivo alcune pubblicazioni su riviste scientifiche di settore.

Il festival “PAGINEaCOLORI” è organizzato con il sostegno del Comune di Tarquinia (assessorato alla cultura e biblioteca comunale “Vincenzo Cardarelli”), della Regione Lazio (Laziocrea) e dell’UniCoop Tirreno – Sezione Soci Etruria, in collaborazione con l’associazione di promozione sociale Dandelion, l’IISS “Vincenzo Cardarelli” di Tarquinia, il Centro di aggregazione giovanile (Cag) di Tarquinia e la Società Tarquiniense d’Arte e Storia. Per rimanere aggiornati, si possono seguire la pagina Facebook “Pagine a Colori Festival”, il profilo Instagram “Festivalpagineacolori” e il sito www.pagineacolori.it.

Articolo precedenteNotte di Mezzo – Halloween Il Passaggio: uno straordinario successo di numeri e di critica
Articolo successivoAgricoltura, Battistoni (FI): “Da Greenpace e Timmermans attacco al made in Italy”