E’ scoppiata la calessino-mania! Stiamo parlando dello slow drive tour: una idea dell’imprenditore “adottato” da Tarquinia Francesco Alemanno, sbarcata con energia anche sulla community di #iocomproatarquinia.

Il concetto di base è semplice: fare un giro per Tarquinia o raggiungere il centro storico da un parcheggio fuori le mura a bordo di un mezzo piccolo, a velocità moderata, che permetta di apprezzare appieno le bellezze che si godono durante il tragitto. Ed il mezzo scelto è tutto un programma: l’Ape Piaggio, un pezzo della storia italiana, opportunamente modificata per poter ospitare passeggeri come un vero calessino.

Dopo che la regina delle melanzane di “Cucina Cornetano”, l’iniziativa foto-culinaria dedicata ai prodotti locali di #iocomproatarquinia, aveva posato a bordo del calessino slow drive tour mentre riceveva i prodotti del brand Cornella direttamente da Francesco Alemanno, l’ape rosso fuoco col tettino bianco è tornata protagonista.

Gli admin della community hanno infatti potuto provare in anteprima un divertente giro panoramico per Tarquinia, viaggiando ospiti del calessino ed ammirando la cittadina da una prospettiva diversa, mentre i passanti accoglievano il passaggio dell’allegro mezzo salutando o lanciando occhiate curiose.

Il responso è stato chiaro: il calessino slow drive è a tutti gli effetti un’attrattiva. Mentre offre un modo nuovo per scoprire la città, lento, originale, divertente, dai richiami vintage, diviene esso stesso un oggetto da fotografare, da condividere sui social, da apprezzare come quel “quid in più” che la nostra cittadina può offrire. Perchè da oggi il turista non visita più il centro storico solo a piedi, ma anche in slow drive: ed è già calessino-mania!