Ieri pomeriggio sono stati consegnati i brevetti a tre nuovi paracadutisti: Claudio Cafarelli, Stefano Piccione e Marco Valerio Verni.

La sobria cerimonia si è svolta nei locali della sezione di Tarquinia dell’Anpd’I, e a ricevere il prezioso simbolo sono stati tre allievi che hanno frequentato il corso intitolato alla memoria del Tenente Alessandro Tandura, primo paracadutista a lanciarsi in territorio nemico la notte tra l’8 e il 9 agosto 1918.

“Il corso è iniziato il 3 settembre – ha detto l’istruttore di paracadutismo Gianluca Tonicchi – ed è durato sei settimane, molto intense in quanto le lezioni si sono svolte su tre giorni a settimana, per tre ore d’istruzione ciascuna. I ragazzi hanno lavorato tanto, si sono impegnati. Hanno effettuato i tre lanci previsti sulle aviosuperfici di Reggio Emilia e Loreto, utilizzando sia paracadute a fenditura che senza fenditura, quelli in uso nelle scuole di paracadutismo della nostra associazione.”

“Devo ringraziare pubblicamente l’istruttore Tonicchi – ha detto Giulio Maria Ciurluini, presidente della sezione  – un uomo sempre disponibile con gli allievi, serio e preparato. Adesso avete una fiamma accesa dentro – ha detto rivolto ai tre nuovi iscritti – siete entrati a far parte della nostra grande famiglia. Ricordate sempre che a Tarquinia sono nati i leoni della Folgore.”

 

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email