Un conio speciale per il presepe vivente di Tarquinia. Anche in quest’edizione la rappresentazione avrà la sua moneta.

Una moneta speciale a ricordo della rievocazione che sarà consegnata ai visitatori al momento dell’acquisto del biglietto per accedere alle degustazioni.

“Lungo il percorso saranno allestiti degli stand dove assaggiare bruschette, formaggi, castagne, vino. – afferma l’associazione Presepe vivente di Tarquinia – Per farlo basterà “spendere” la moneta che sarà appositamente coniata per la manifestazione. Una moneta dà diritto a una sola degustazione”.

Negli spazi aperti del convento di san Francesco, tra il mercato, le botteghe degli artigiani, le esibizioni degli artisti, come mangiafuoco e fachiri, i bazar di vendita, i balletti di corte, sarà così possibile conoscere e apprezzare anche i prodotti del territorio tarquiniese e della Tuscia