24.12.2018 – piazza Cavour a Tarquinia

Tarquinia, i suoi cittadini, le associazioni: tutte nella stessa piazza per sorridersi, farsi gli auguri ed immaginare un 2019 all’insegna della gentilezza e della benevolenza. Ecco l’idea alla base di #VolemoseBene, flash mob in programma lunedì 24 dicembre, alla vigilia di Natale, alle 16 e 30 in piazza Cavour. Lì troverete la carta per scrivere il vostro “pensiero gentile” per l’anno che inizia e tanti concittadini per salutarvi e augurare un 2019 fatto di bei momenti, belle idee e spiriti benevoli. Non solo ci farebbe piacere averti lì, ma aiutaci a portare tanta gente in piazza: diffondi queste grafiche sui social, invita gli amici e i familiari, scrivi un post o gira un video in cui dici che sarai dei nostri ed inviti gli altri a fare altrettanto. Regaliamo a Tarquinia un pomeriggio felice, pensando ad un grande anno nuovo!

____________ . ___________
Un fiume di lettere e pensieri gentili per il 2019: in attesa del flash mob augurale del 24 dicembre
Una collezione di pensieri gentili e positivi in vista del 2019, una raccolta di lettere non per chiedere un regalo per sé, ma per esprimere un desiderio per tutti.
L’idea nasce dalla testata web lextra.news e dall’associazione Tarquinia Film Office, che sono all’opera perché Tarquinia dedichi il proprio 2019 a Gentilezza e Benevolenza e che invitano i tarquiniesi (ma non solo) a esprimere i loro auspici. Partendo dalle scuole cittadine di ogni ordine e grado, chiedendo loro di raccogliere in questi ultimi giorni prenatalizi i pensieri gentili di bambini e ragazzi: tutti quanti saranno poi raccolti – come nel grande sacco delle letterine di Babbo Natale – e le frasi più significative diventeranno luminosi e premurosi solleciti per l’anno della Gentilezza e Benevolenza.
Per coinvolgere, poi, tutti i cittadini e le associazioni che vogliano aderire, il 24 dicembre si terrà una sorta di flash mob, alle 16 e 30 in piazza Cavour, in cui tutti potremo vivere un momento di vicinanza e aggregazione, in cui ci saluteremo calorosamente per scambiarci gli auguri e scrivere noi stessi un pensiero da aggiungere alla raccolta. Un momento in cui, se vorranno, sarà bello accogliere anche gli studenti, bambini e ragazzi che hanno compilato la propria letterina a scuola, magari in piazza assieme ai familiari.