Difesa e ricostruzione della costa e politiche del lavoro al centro dei due incontri organizzati il 29 marzo dal Pd circolo “Domenico Emanuelli”

«Difesa e ricostruzione della costa e politiche del lavoro. Se ne è parlato il 29 marzo a Tarquinia con gli assessori regionali Mauro Alessandri e Claudio Di Berardino, nei due incontri organizzati dal circolo “Domenico Emanuelli” cui hanno partecipato il consigliere regionale Enrico Panunzi e il candidato sindaco Sandro Celli.

“Ringraziamo il consigliere regionale Panunzi e gli assessori Alessandri e di Berardino per la loro partecipazione – affermano dal circolo “Domenico Emanuelli” -. I due incontri sono stati partecipati e hanno offerto spunti interessanti di confronto per il nostro territorio. Abbiamo avuto modo di approfondire le iniziative messe in campo dalla Regione Lazio su temi molto importanti: difesa della costa, tutela del fiume Marta e rilancio delle politiche del lavoro”.

Al Lido – scrivono dal Partito democratico Tarquinia circolo “Domenico Emanuelli” – si è svolta la riunione con gli operatori del settore balneare per fare il punto della situazione sul problema dell’erosione costiera che riguarda la spiaggia delle Saline e Porto Clementino. L’assessore Alessandri ha illustrato il Programma generale per la difesa e la ricostruzione dei litorali e il quadro degli interventi prioritari per il 2019/2021. Il documento contiene il “Piano di difesa integrata delle coste”, un documento che coinvolge gli enti locali in progetti di tutela, monitoraggio e manutenzione del litorale laziale, stanziando 30 milioni di euro.

Per la spiaggia delle Saline sono previsti 300mila euro per i prossimi tre anni e, nell’ambito del “Fondo per lo sviluppo e la coesione 2014-2020”, 2 milioni e 300mila euro per la difesa e la ricostruzione della spiaggia. Per Porto Clementino la Regione Lazio ha acquisito lo studio fatto per realizzare il progetto di tutela e recupero del sito.

Da parte degli operatori è emersa la necessità di interventi concreti, con particolare riguardo per il problema dell’inquinamento del fiume Marta, trovando nel consigliere regionale Panunzi e nello stesso assessore Alessandri ampia disponibilità sebbene sia necessario reperire risorse per potenziare i sistemi di depurazione e risolvere le criticità del Cobalb del lago di Bolsena.

Nella sala riunioni del centro anziani, in via delle Torri, l’assessore Di Berardino ha illustrato “Prima il lavoro”, il programma di investimenti per 180 milioni di euro nel biennio 2019/2020 che prevede, tra i punti principali, 60 milioni per i giovani fra i 15 e i 29 anni che non studiano e non lavorano; un bonus fino a 8 mila euro per le imprese che assumono con un contratto a tempo indeterminato; 26 milioni per i tirocini per i disabili, e altri 12 milioni per il “reddito solidale” ai disoccupati con oltre 58 anni che non godono di forma di sostegno. Ci sono anche fondi per l’apprendistato, per la ricollocazione degli over 30 e per le donne».

 

Commenta con il tuo account Facebook