Gli studenti dell’I.I.S.S. hanno presentato il Percorso per le Competenze trasversali e l’Orientamento (già alternanza scuola lavoro) in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio.

Il Museo Archeologico di Tarquinia entra nel mondo virtuale grazie al progetto del Polo Museale del Lazio che vede impegnati gli studenti del’IISS Cardarelli nell’alternanza scuola-lavoro, ora detta PCTO, acronimo che semplifica la nuova definizione dei “percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento”. Il 21 settembre, la prima delle due giornate in cui si celebra il Patrimonio Europeo, gli studenti dell’IISS Cardarelli presenteranno i primi risultati del progetto coordinato dalla direttrice del Museo Archeologico di Tarquinia, la Dott.ssa De Angelis: la conferenza si terrà presso il magnifico Palazzo Vitelleschi, alle ore 10,00, ed è aperta alla cittadinanza.

Il progetto “M.A.T. 4.0” si è svolto in collaborazione con l’associazione Amici delle Tombe di Tarquinia, i cui professionisti operano quotidianamente nelle attività di tutela e valorizzazione del ricco patrimonio archeologico e storico artistico di Tarquinia, ed è stato seguito dai docenti dell’IISS Cardarelli responsabili dei PCTO dei diversi indirizzi coinvolti: il Liceo Scientifico, il CAT (Costruzioni, Ambiente e Territorio), AFM (Amministrazione, Finanza e Marketing), e il Turistico.

Gli studenti sono stati coinvolti in attività diverse e complementari. La realizzazione di modelli tridimensionali di reperti archeologici presenti nelle sale del Museo ha visto impegnati studentesse e studenti del Liceo Scientifico e dell’indirizzo CAT, guidati in questa attività dall’architetto Legni: i modelli tridimensionali realizzati al computer andranno a costituire il primo nucleo del “Museo virtuale”, fruibile anche a distanza dai “visitatori” di ogni parte del mondo.

Altro importante momento formativo del progetto è stata l’attività svolta da un gruppo di studentesse del Turistico, che ha accolto presso il Museo Archeologico di Tarquinia alcune classi delle scuole di Vignanello e Vasanello nel corso di una mattinata dedicata alla conoscenza del patrimonio archeologico tarquiniese e delle nuove tecnologie applicate ai Beni Culturali. Studentesse e studenti dell’indirizzo Turistico e dell’indirizzo Amministrazione, Finanza e Marketing hanno lavorato con la dott.ssa Brunori alla creazione di percorsi turistici nel centro storico e nella Necropoli di Monterozzi attraverso l’uso di chatbot, per consentire una fruizione interattiva dei luoghi della cultura attraverso un’applicazione scaricabile su dispositivi mobili come il cellulare. Infine, insieme alla restauratrice impegnata nei giri di ispezione all’interno delle tombe dipinte della Necropoli dei Monterozzi, gli studenti del Cardarelli hanno potuto verificare lo stato di conservazione dei dipinti, analizzando con la dott.ssa Cecchini le eventuali criticità ma soprattutto ammirando da vicino i capolavori della pittura etrusca. Il progetto “ M.A.T. 4.0 Dal reale al virtuale”, presentato sabato 21 settembre alle ore 10,00 presso il Museo Archeologico di Tarquinia, è dunque una grande opportunità offerta agli studenti e alle studentesse dell’IISS Cardarelli, protagonisti di una conoscenza attiva del patrimonio archeologico della loro città. I ringraziamenti del Dirigente Scolastico dell’IISS Cardarelli, Laura Piroli, vanno a quanti hanno reso possibile il progetto: alla Direttrice del Polo Museale del Lazio, la dott.ssa Edith Gabrielli, e alla direttrice del Museo archeologico nazionale di Tarquinia, la dott.ssa Daniela De Angelis; all’architetto Massimo Legni, alla dott.ssa Eleonora Brunori e alla restauratrice Adele Cecchini, dell’associazione Amici delle Tombe Dipinte di Tarquinia, che continueranno a lavorare a fianco degli studenti dell’IISS Cardarelli. Con il nuovo anno scolastico, infatti, il progetto intende coinvolgere anche gli studenti del Liceo Classico, del Liceo di Scienze Applicate e dell’Istituto Agrario.