IIS Vincenzo Cardarelli: viaggio della memoria, i ragazzi partiranno il 28 gennaio

“Viaggio della memoria”, partiranno il 28 gennaio gli studenti dell’IISS Vincenzo Cardarelli di Tarquinia e Tuscania. Semi di Pace, il Cardarelli e il Comune di Tarquinia hanno collaborato per permettere ai 19 studenti di partire anche quest’anno, per vivere un’esperienza toccante e formativa.

Gli studenti poi di tutti gli indirizzi incontreranno la Presidente dell’Associazione “Un ponte per Anna Frank”, Federica Pannocchia, per la presentazione del “Viaggio della Memoria”.

“L’IIss Cardarelli ha avviato, già dallo scorso anno, il progetto del viaggio con la prima partecipazione di 20 studenti che hanno vissuto un’ esperienza di vita straordinaria. – riferiscono dall’IISS Cardarelli – Il 28 gennaio prossimo, fino al 1 febbraio saranno in Polonia a Cracovia, per concretizzare il progetto. L’IIS Cardarelli ha anche collaborato attivamente nella realizzazione del Memoriale della Shoah, ospitato nella Cittadella dell’Associazione “Semi di Pace” a Tarquinia. Gli studenti visitano, frequentemente, questo spazio dedicato alla Memoria testimoniando la sensibilità verso la più ampia tematica dei genocidi del 900 e l’impegno per contrastare ogni forma di intolleranza e razzismo. Alla sede del Cardarelli si è voluto anche ricordare Alberto Sed e Piero Terracina, recentemente scomparsi, che erano sopravvissuti al campo di sterminio di Auschwitz, rispettando un minuto di silenzio all’inizio di ogni lezione. Il sig. Sed per ben due volte incontrò gli alunni dell’Istituto per testimoniare la sua vita e il suo impegno per far riflettere i giovani sulle tragedie del passato”.

Quest’anno, attraverso l’interessamento della prof.ssa Ada Iacobini, assessore alle Politiche Sociali e Pubblica Istruzione, anche il Comune di Tarquinia ha voluto sostenere questo importante progetto stanziando un contributo di 1.000 Euro. Semi di Pace  e la scuola accolgono con piacere il contributo arrivato dal comune, importante infatti la collaborazione tra istituzioni, scuola e associazioni e ringraziano il comune e l’assessore Ada Iacobini per aver contribuito al viaggio della memoria per gli studenti.