A Novembre PAGINEaCOLORI propone ancora tre incontri per adulti, curiosi e appassionati, genitori, insegnanti ed educatori.


Martedì 13 Novembre, alla Barriera San Giusto, Ex Sala Capitolare degli Agostiniani di San Marco, Sala Mostre, 0re 17,00 con Fabio Stassi, scrittore, incontro dal titolo Il buio e la cecità nella letteratura.
Un piccolo percorso attraverso una foto, un taccuino di personaggi e altre suggestioni per parlare del rapporto tra cecità e narrazione. L’autore, che ha peraltro curato l’edizione italiana di Crescere con i libri, Rimedi letterari per mantenere i bambini sani, saggi e felici, di Ella Berthoud e Susan Elderkin, Sellerio Editore, offrirà al pubblico utili spunti di riflessione sul tema della biblioterapia esaminato in rapporto al ricco panorama della letteratura per ragazzi, illustrata e non.

Lunedì 19 Novembre , alla Barriera San Giusto, Ex Sala Capitolare degli Agostiniani di San Marco, Sala Mostre, ore 17, 00 con Eros Miari, esperto di promozione alla lettura della Cooperativa EquiLibri di Modena, incontro dal titolo La luce oltre la siepe: leggere il buio e al di là del buio.
Il buio ci affascina, ci fa sognare quando assume la forma della notte, fa di noi dei poeti con lo sguardo levato verso il cielo stellato, ci rende partecipi del mito con il disegno delle costellazioni, ci induce all’audacia dell’esplorazione. Il buio ci conquista quando si tinge di mistero, e soprattutto ci fa paura quando si riempie di presenze oscure e ci minaccia.La letteratura attinge a piene mani al buio per farne tema, contesto, atmosfera, addirittura meta del proprio narrare: la letteratura per ragazzi, in particolare, sembra esplorare il buio per trovare la luce, che è in qualche modo la sua meta. In campo letterario, dunque, il buio, oltre che ingrediente materiale e saporoso, ci appare come metafora della parte oscura della vita, delle difficoltà da vincere e superare, e come tale prospera nelle narrazioni migliori, che sanno mescolare sapientemente gli elementi che avvincono a quelli che nutrono e aiutano crescere.

Ed infine Sabato 24 Novembre, alla Barriera San Giusto, Ex Sala Capitolare degli Agostiniani di San Marco, Sala Mostre, ore 17,00, Roberta Angeletti presenta la pubblico Con Le ali e la collana editoriale Senti senti…quel che so sui sentimenti di Splen Edizioni.
Un’idea nel cassetto, coltivata con convinzione, frutto di esperienze laboratoriali concrete e sedimentate e di una serie di sinergie scaturite da un lavoro sul campo in scuole, biblioteche, ludoteche. Un’idea che diventa un progetto editoriale nel quale confluiscono interessi, competenze e curiosità di natura diversa…e che finalmente si realizza grazie alla condivisione di intenti e di entusiasmi tra un illustratore (che è anche insegnante, o viceversa) e una giovane casa editrice come Splen…decisa a portare un barlume di luce nell’oscurità letteraria generata dai rinomati colossi editoriali.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email