Il 23 e 24 dicembre nel centro storico di Tarquinia. Le iniziative organizzate dall’associazione culturale Viva Tarquinia, in collaborazione con il Comune

Per tutti i bambini che non hanno avuto la possibilità d’incontrarlo, di conoscere tutti i suoi amici o di ammirare la sua mongolfiera e il suo fantastico freddo regno, Babbo Natale, gli elfi, il Polo Nord e il pallone areostatico torneranno a Tarquinia il 23 e 24 dicembre. Merito dell’associazione culturale Viva Tarquinia che, con il Comune, ha dato vita a una bella avventura, per riempire di magia le vie e le piazze del centro storico della città etrusca. Alla sala “D. H. Lawrence”, al civico 49 di via Umberto I, Babbo Natale e gli elfi apriranno le porte dell’ufficio postale e della fabbrica dei giocattoli, dalle 16,30, per accogliere i piccoli che vorranno consegnare le loro letterine con la lista dei regali da ricevere.

Si dovrà stare ben coperti se si vorrà vistare il Polo Nord, al lavatoio di piazza Santo Stefano, ma si rimarrà a bocca aperta per la bellezza delle scenografie. A Campo Cialdi, l’ampia area verde nel cuore del centro storico, il 23 dicembre dalle 14,45 alle 17,45 si ripeterà lo spettacolare arrivo di Babbo Natale in mongolfiera per la gioia dei bambini e lo stupore dei grandi. Babbo Natale con grande pallone aerostatico sarà di nuovo pronto a offrire ai visitatori un’esperienza unica, alzandosi in volo per qualche minuto per far ammirare un panorama suggestivo che spazia dal mar Tirreno a tutta la Tuscia. Per salire sulla mongolfiera è consigliata la prenotazione (gratuita) all’ufficio informazioni turistiche della Barriera San Giusto (tel. 0766 849282). L’iniziativa rappresenta la grande novità del calendario degli eventi di Natale che animano la cittadina etrusca. Mai prima una mongolfiera con bordo Babbo Natale era è stata portata a Tarquinia e fatta volare nel cielo etrusco durante le festività.

Articolo precedenteComune di Montefiascone, grave violazione del diritti dei consiglieri comunali di opposizione. Richiesta di intervento urgente e adozione provvedimenti conseguenti
Articolo successivoViterbo, Ubertini e Micci (Lega): “Le favole di Natale del Sindaco Frontini”