Sabato 22 febbraio, alle ore 17.00, nella Sala Sacchetti di Palazzo dei Priori, la STAS – sotto l’egida del MIBACT e con la collaborazione del Frantoio Olitar di Tarquinia – propone una conferenza sulla qualità dei migliori oli italiani e stranieri, tenuta dall’agronomo Angelo Murri, tecnico di campo, giudice sensoriale e membro del panel (gruppo di assaggio e valutazione) di OP Latium, la più grande organizzazione di filiera dei produttori olivicoli del Lazio.

“Non siamo i sOli. Incontro ragionato sulla qualità italiana ed estera dell’olio extravergine di oliva”, vuole informare sulle tendenze della produzione e del mercato, comparando acquisto e produzione nel mondo, guardando ai nuovi Paesi che si stanno mettendo in corsa impiantando nuovi oliveti. Verranno valutate la richiesta del mercato – dando rilievo all’aspetto salutistico degli oli extravergini e alle fasce di prezzo -, l’importanza del packaging (confezionamento), l’estetica di un olio e le fasce di prezzo.

Infine, verranno analizzate le differenze tra un olio di oliva di alta qualità e uno di bassa qualità con qualche indicazione – prima dell’assaggio – per capire come si degusta un olio e quali componenti vadano ricercate e apprezzate.  Al termine della conferenza, Alessandro Scibilia del Frantoio Olitar di Tarquinia proporrà ai presenti una degustazione di oli EVO di diverse provenienze.