«La città di Tarquinia, in termini politici, si merita molto di più di questi salti e saltarelli da una parte all’altra della barricata.

Noi di LEGA TUSCIA – scrive Rinaldo Della Rocca, LEGA TUSCIA – siamo e resteremo per l’unità e la condivisione di un programma che possa, anzi debba convogliare sulla stessa via tutte le anime politiche che ruotano da sempre nel centrodestra.

Siamo rimasti alquanto basiti sulla dichiarazione apparsa giorni fa, dove chiaramente era scritto che la Lega correrà da sola, ancor più basiti quando la stessa Lega dichiarava che prima si preparava il contenitore e poi i programmi.

Ovvio che siamo di opposto parere, l’arroganza di sentirsi forti spesso non risulta essere vincente, Rinnova, Idea Sviluppo, Fratelli d’Italia, Forza Italia, Lega Tuscia e altre Liste Civiche che nasceranno sicuramente, alleandosi potrebbero “schiacciare” questa altisonanza della Lega, perchè voler primeggiare, solo perchè in questo momento il trend elettorale della Lega è in crescita, no, secondo noi è un errore e grande.

In una realtà di ca 16.000 persone sappiamo che si conoscono tutti, e tutti sanno che sono i personaggi che alle ultime elezioni portarono il centrodestra alla vittoria, ci riferiamo a persone come Manuel Catini, Silvano Olmi, Alberto Riglietti, Martina Tosoni, Federica Guiducci, Alberto Tosoni e tanti altri che, ci auguriamo, possano convergere in un progetto comune di vittoria poi, se la Lega vuole correre da sola pazienza, alla fine si tireranno le somme.

Questa “campagna acquisti ” orma iniziata è la solita e vecchia storia, basta che portano voti, i voti sono importanti e determinanti per la vittoria ma non sarebbe opportuno capire ragionevolmente quanti siamo e condividere il più possibile un programma?

Noi ci auguriamo di si e lavoreremo per la compattezza di un centro destra unito».

 

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email