Gli uomini della Polizia di Stato della Polizia Stradale di Viterbo e dei Distaccamenti di Tarquinia e Monterosi, in questi ultimi giorni, sono stati particolarmente impegnati nei controlli sull’autotrasporto, finalizzati alla tutela della sicurezza stradale, in modo specifico riguardo il controllo dei “tempi di guida” dei conducenti professionali di mezzi pesanti.

I risultati di tali verifiche hanno portato all’irrogazione di oltre 50 violazioni al C.D.S., di cui:

  • 3 art.186 cds per guida in stato di ebbrezza alcolica, con relativa denuncia all’A.G.;
  • 3 trasporti abusivi ex artt. 26 e 46 della L.298/74, i quali prevedono sanzioni pecuniarie, che partono da un minimo di euro 4.130, oltre al fermo amministrativo del veicolo per 3 mesi;
  • 1 art. 179 cds per mancato utilizzo del cronotachigrafo, con conseguente ritiro e sospensione della patente di guida del conducente;
  • 20 art. 174 cds, per mancato rispetto della normativa che regolamenta “i tempi di guida e di riposo” degli autisti professionali;
  • 1 art.10 cds per irregolarità rilevata in merito ad un trasporto eccezionale;
  • 6 patenti di guida ritirate;
  • 3 veicoli sottoposti a fermo amministrativo;
  • 2 autovetture confiscate.

Lo scopo è quello di fare in modo che sulle strade della Tuscia venga rispettata una leale concorrenza nell’autotrasporto, all’insegna della regolarità della movimentazione delle merci.

Tali verifiche e controlli proseguiranno in maniera assidua su tutte le principali arterie della nostra provincia.