tarquinia

TARQUINIA  Un tappeto magico che compare una volta l’anno, è quello dell’Infiorata ,che nella notte tra il 2 e il 3 giugno 2018, in occasione della ricorrenza religiosa del Corpus Domini, copre le vie del centro storico con un manto di petali colorati disposti ad arte a raffigurare soggetti religiosi.

L’appuntamento è per sabato 2 giugno, dove gli infioratori daranno il via ai lavori operando durante la notte per permettere alle figure di prendere forma completa al sorgere del sole.

La mattina di domenica 3 giugno, Corso Vittorio Emanuele II , piazza Duomo ed il Sacrario della Chiesa di San Francesco si trasformeranno in una grande tela pronta ad emozionare tanti cittadini e turisti.

La manifestazione, promossa dall’assessore al turismo Pietro Serafini in collaborazione con il consigliere incaricato al commercio Stefania Ziccardi, è per Tarquinia un appuntamento tradizionale che coinvolge attivamente persone di ogni età tra le quali tanti bambini. Alla creazione dei quadri di fiori parteciperanno la sezione locale della Croce Rossa Italiana, le parrocchie di Santa Lucia Filippini, Stella di Mare, San Francesco, Madonna dell’Ulivo e i Ragazzi dell’Ulivo, l’Istituto San Benedetto, l’Associazione Neocatecumenale, gli Scout del Gruppo Tarquinia 1° Santa Margherita e il Gruppo di Franca Colageo. Quest’anno sarà presente tra gli infioratori anche l’Università Agraria.

La sera di sabato 2 giugno, grazie al Comitato Giostra delle Contrade in collaborazione con il CAG (Centro Aggregazione Giovanile) ,una novità animerà piazza Giacomo Matteotti, la prima partita di scacchi viventi. La scacchiera, realizzata con il sale e altri materiali, rimarrà come decorazione da ammirare all’interno dell’Infiorata.

“L’Infiorata è una delle più antiche forme della celebrazione dei santi della cristianità e l’obiettivo della manifestazione è far vivere al nostro paese questa antica tradizione che, anno dopo anno , si trasforma nella creazione di nuove forme artistiche.- commenta l’assessore Serafini- Oltre l’aspetto prettamente religioso, l’appuntamento diviene motivo di unione ed aggregazione dove tanti giovani si applicano nel conoscere ed imparare l’arte dell’infiorare. Ringrazio le parrocchie, le associazioni e i volontari che realizzeranno questo meraviglioso spettacolo ed invito la cittadinanza a passeggiare per il centro storico ed ammirare le composizioni”.
Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email