TARQUINIA NEL CUORE PULISCE IL BUCONE COL MOVIMENTO 5 STELLE / VOLONTARI RIPULISCONO IL BUCONE PUNTANDO IL DITO SUL COMUNE

In occasione del “World Clean Up Day” questo sabato si è svolta una manifestazione ecologica organizzata dal gruppo Tarquinia nel Cuore, volta a ripulire la zona del Bucone, ovvero quella del parco adiacente alle scuole medie Dasti.

Obiettivo è stato principalmente quello di lanciare l’ennesimo messaggio alle Istituzioni, come spiega il capogruppo Alessio Gambetti: “siamo in una zona centralissima di Tarquinia, eppure dimenticata, abbandonata alla più totale incuria ed al degrado. Oggi molti tarquiniesi si sono riuniti per lanciare questo ennesimo appello, che speriamo non sia più vergognosamente ignorato”.

Presenti all’iniziativa molte persone delle età più disparate, in campo per dimostrare come il senso civico non abbia età.

Alessio Gambetti ha tenuto a declamare l’impegno dei volontari: “Tengo a ringraziare di cuore tutti gli intervenuti, veri eroi civici: Edoardo, Filippo, Laura, Fabiana, Marco, Francesco, Vania, Elisa, Luca, Marinella, Ernesto, Paolo, Filiberto, Angela, Anna, Davide, Maria Teresa, Maria, Silvia ed il piccolo Tommaso che è stato la mascotte dell’iniziativa. Da sottolineare la presenza del MoVimento 5 Stelle, i cui membri sono stati entusiasti dell’iniziativa ed hanno deciso di aderire da subito, rimboccandosi le maniche. Doveroso ringraziare anche il Commissariato di Polizia per il controllo e la ditta Lanzi per la collaborazione”.

Davvero tanti, troppi i sacchi riempiti. I volontari hanno provveduto a pulire le griglie di scolo dell’acqua ormai divenute inservibili, a liberare i tombini dalla terra, a sradicare tutte le erbacce presenti sui camminamenti, oltre che a raccogliere le numerose bottiglie di alcolici abbandonate e l’incredibile moltitudine di rifiuti.

Il commento di Tarquinia nel Cuore suona come un monito: “In molti, nel passato recente, si sono riempiti la bocca con attenzione all’ambiente e controlli. Oggi i cittadini hanno dimostrato che per cambiare le cose davvero non occorrono promesse, ma maniche rimboccate e fatti veri. Con questa azione ci auguriamo che il Comune di Tarquinia riesca finalmente a capire che la zona va riqualificata, ora e subito”.

 

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email