tarquinia

«Si è svolta ieri 24 ottobre – comunica Movimento Politico Rinnova – presso la sede di via delle Torri una riunione del movimento Rinnova per chiarire la strada che si dovrà seguire nel prossimo futuro.

Rinnova nasce come movimento civico con la sua prima uscita elettorale alle elezioni per il rinnovo del consiglio dell’università agraria del 2015. Forti di quel consenso, si è andati avanti portando alla vittoria il Sindaco Pietro Mencarini nelle elezioni comunali del giugno 2017 e il Presidente Sergio Borzacchi a dicembre 2017.

Rinnova ha lavorato nell’interesse della Città di Tarquinia, amministrando e operando attivamente in vari settori, continuando ad aggregare persone, forze ed idee con l’unico fine dello sviluppo della Città.

Alla luce delle dimissioni del Sindaco, al quale ci sentiamo di esprimere nuovamente un sentito grazie per l’operato svolto, riteniamo opportuno far evolvere il progetto Rinnova: in questi anni di diaspora del centrodestra, si è manifestata a livello locale una forte spinta verso il “civismo politico”, in cui il nostro movimento ha messo le proprie radici ma oggi questo fenomeno deve essere positivamente incanalato verso più articolate forme di rappresentanza, costruendo una gestione matura e responsabile, fatta di persone pronte a diventare classe dirigente e con persone che abbiano una cultura di governo e radicamento nella società civile.

Siamo convinti che si deve puntare a raccogliere insieme le varie anime e partiti del centro destra sotto un tetto comune; una destra inclusiva e non discriminante, che abbia come obbiettivo quello di aggregare e trovare alleanze di governo.

Vogliamo ribadire il nostro impegno e la nostra volontà nel proseguire a lavorare per il bene della Città di Tarquinia aprendo anche dialoghi con le nuove forze politiche presenti sul territorio.

Siamo convinti che l’esperienza politica appena trascorsa, se pur non priva di errori, ci consenta di riprendere con maggior forza e maggiore esperienza i progetti lasciati in sospeso e che i cittadini sapranno riconoscere il valore del lavoro svolto in questi mesi sia dai consiglieri e dagli assessori comunali uscenti che l’operato delle persone che in questo gruppo hanno sempre lavorato energicamente ai progetti proposti.

Lavoreremo ancora affinché gli ideali legati alle nostre radici e alle nostre tradizioni non vengano mai meno. Ed anche in questa ottica siamo pronti a lavorare anche a nuovi programmi, a nuovi progetti e al raggiungimento di nuovi obiettivi, perché il futuro e il bene della città di Tarquinia è l’unica cosa che ci sta veramente a cuore.

Lasciare andare non sempre significa accettare una perdita o una sconfitta. Significa anche maturare, crescere, sviluppare nuove idee».

 

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email