TARQUINIA – Tarquinia torna set di cinema: dal 27 gennaio la città si anima di nuovo dell’operoso entusiasmo e della vivacità delle produzioni cinematografiche, mettendo le proprie bellezze a disposizione dello staff creativo di Alice Rohrwacher, regista già vincitrice del Gran Prix Speciale della Giuria al Festival di Cannes con Lazzaro Felice, anch’esso in parte girato a Tarquinia.
Dopo mesi di lavoro di backstage, sopralluoghi e studio delle location, da dicembre parte della produzione di Tempesta srl è attiva in città per predisporre il necessario e ora è tempo dei primi ciak: un tuffo negli anni ‘80 con un cast di livello internazionale, su cui vige il massimo riserbo, e l’opportunità di un quanto mai salvifico indotto per tanti comparti dell’economia cittadina, in un periodo difficile come l’attuale. Le riprese, in programma sino al tre febbraio, riguarderanno il centro storico (in particolare le zone di San Martino e della Ripa), la stazione ferroviaria e la rupe di Fontana Nova.

Per le necessità di svolgimento delle operazioni di ripresa, sarà vietata la sosta, a qualsiasi tipo di veicolo e con rimozione coatta inclusi veicoli al servizio di persone con limitata o impedita capacita motoria, dalle ore 7 del 28 gennaio alle ore 21 del 29 gennaio in Piazza Della Tribuna.
Stesso provvedimenti dalle 15 del giorno 28 gennaio 21 del 29 gennaio in via dell’Orfanotrofio – ambo i lati tratto compreso tra il civico 34 di Via dell’Orfanotrofio sino a Piazza della Tribuna, area intersecante con Via San Martino/Via Antica (Piazza San Martino) fronte civico n. 52 – via della Ripa – ambo i lati tratto compreso tra il civico n. 4 e il civico n.10.
Sosta vietata, a qualsiasi tipo di veicolo e con rimozione coatta inclusi veicoli al servizio di persone con limitata o impedita capacita motoria, dalle 18 del 27 gennaio alle ore 22 del 28 gennaio in via Vecchia della Stazione – lato opposto civico n.24/30 –
e dalle ore 7 del 31 gennaio alle 21 del 3 febbraio in via della Ripa, tratto compreso tra la struttura adibita alla raccolta dei RSU all’intersezione con Via di Porta Castello,
Poggio Ranocchio, dal civico n.2, e loc. Fontana Nuova sino all’intersezione con Via di Porta Castello, oltre che nella piazza antistante la Chiesa di Santa Maria in Castello, esclusi gli autorizzati.

“L’amministrazione comunale – le parole dal palazzo comunale – pur consapevole dei piccoli disagi che questo tipo di attività genera, ritiene fondamentale la promozione del cine turismo, soprattutto in un periodo come quello attualmente in corso dove il turismo ha subito un forte calo delle presenze. Pertanto ringraziamo la cittadinanza della collaborazione”.