TARQUINIA “Davanti al degrado del Bucone non intendiamo rassegnarci”. E’ così che Alessio Gambetti, capogruppo di Tarquinia Nel Cuore, commenta la visita al parco effettuata da alcuni volontari dopo gli appelli fatti tra domenica e lunedí mattina.

Spiega Gambetti: “Durante il sopralluogo abbiamo raccolto decine e decine di bottiglie di alcolici, lattine di birra, addirittura scarpe e jeans che giacevano lì da tempo. Di sporcizia ce n’é ancora tantissima, troppa, ma abbiamo tenuto ad eliminare almeno i segni dei bivacchi serali”.

Un appello al decoro che non intende arrestarsi, e che é stato accompagnato da richieste di interventi al Comune; dopo troppo abbandono, la speranza é che le cose possano cambiare.

Racconta Gambetti: “Abbiamo parlato con due persone che abitano proprio lí vicino, che ci hanno descritto con sdegno e rassegnazione i vandalismi ed i bivacchi a cui ormai sono abituati. Non possiamo permettere che tutto ció prosegua. Il bucone può divenire un luogo fantastico, basta riportarvi la civiltá che ora manca. Confidiamo che il Comune possa raccogliere questa sfida ed aiutare Tarquinia a riprendersi quest’area, destinandola magari ad attivitá sportive e culturali”.

Gruppo Tarquinia Nel Cuore
Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email