… un ponte nella memoria, un ponte per non dimenticare, un ponte per non ripetere l’olocausto degli Ebrei nei lager tedeschi.

E’ la finalità del progetto a cui partecipa l’Istituto V. Cardarelli di Tarquinia organizzato dall’associazione “Un ponte per Anne Frank” in collaborazione con “Semi di pace”.

Un gruppo di studenti della scuola, accompagnato dalle professoresse Ada Iacobini e Teodora Ciurluini, è partito il 1 febbraio per la Polonia, per visitare i campi di sterminio di Auschwitz e Birkenau, alla fabbrica di Schindler, al ghetto di Cracovia e alla sinagoga.Gli studenti avranno inoltre la possibilità di partecipare ai laboratori di approfondimento con storici e giornalisti. Complessivamente saranno circa 800 studenti italiani che condivideranno l’esperienza del viaggio in Polonia.

L’Istituto” V. Cardarelli”, dopo aver partecipato alla realizzazione del Labirinto della memoria presso “Semi di pace”, continua a offrire percorsi di formazione tesi ad evitare qualsiasi negazionismo della shoah, a rafforzare la consapevolezza di appartenenza ad un’unica razza umana, senza alcuna distinzione, e a considerare la violenza in ogni aspetto come innaturale al genere umano.

Commenta con il tuo account Facebook