“Difficile comprendere come mai l’amministrazione del presidente Alberto Tosoni abbia bisogno di 40 giorni per studiare la situazione finanziaria dell’Università Agraria di Tarquinia”.

Lo afferma il consigliere di minoranza Maurizio Leoncelli, che prosegue: “Molti dei consiglieri che hanno votato i bilanci durante l’amministrazione del presidente Sergio Borzacchi dovrebbero conoscere bene lo stato di salute dell’Ente. Sono poi curioso di vedere come il consigliere Marcello Maneschi, che non votò i documenti contabili con tanto di dettagliata relazione scritta e che ora ha la delega al bilancio, proverà a difendere i suoi colleghi di maggioranza. Lo stesso discorso vale per il presidente Tosoni, che preferì dimettersi prima di votare gli ultimi provvedimenti della giunta Borzacchi. La sensazione è che le miriadi di deleghe assegnate servano solo a nascondere una situazione politica non idilliaca, di difficile gestione da parte del presidente Tosoni”.

Articolo precedenteEcodoppler, c’è posto per il due novembre. La sanità pubblica funziona così
Articolo successivoPronto Soccorso, Cgil e Fp Roma e Lazio: basta strumentalizzazioni, situazione critica per scelte politiche sbagliate che ledono dignità del personale e dei pazienti