Ecco tutti i vincitori delle diverse sezioni del premio: Certamen latino, il Mito illustrato e Fotografia      

“Classicamente” ecco i vincitori del Certamen e del concorso indetto dal Liceo Classico dell’IIS V. Cardarelli. Per il certamen vince il primo premio: Noemi Moioli della III B di Montalto di Castro. Il certamen è una prova davvero peculiare perché dedicata agli studenti delle scuole medie che non hanno mai studiato il latino, ma che comunque riescono con originalità e intuizione a dare un significato alla traduzione oggetto della prova. Prima menzione speciale per Susanna Benedetti IIID Dasti Tarquinia.

Altra menzione degna di nota a  Sara Romano – III Media “S.Benedetto” ed Elisa Gentili IIIF Dasti. Seconda menzione a Gloria Federici- IIIF Sacconi. Per il concorso: Luca Biancalana, Nicolò Gioiosi, Valentina Lancioni, Samuel Marchesi, Giulia Venanzi della 1 A-B “F. Alberti” Blera per la sez. del mito: “il Cavallo di Troia”. Menzione speciale a Paolo Cardinale, Gaia Pia Gentile, Simone Melchiorri, Gabriele Platti 1A Medie Monte Romano con il Il cavallo di Troia.

Menzione speciale a Alessandro Bursul e Romina Fegatilli della I C Media Montalto per il mito Laomedonte. Per la sez. fotografia vincono : Tiziano Amantini, Maria Benedetti, Serenella Iannello, Chiara Maneschi, Kristian Schito della C 2C Dasti con “il Giudizio di Paride”. Menzione speciale a Giordano Carnevale Cristian Pascaru, Francisca Uwaekwe, della 2C Dasti con  Eracle e i pomi delle Esperidi. La Dirigente scolastica Laura Piroli entusiasta dell’iniziativa si è complimentata con i ragazzi. Il prof. Caramella: “è sempre emozionante e sorprendente scoprire la creatività di questi ragazzi che riescono a giocare con la cultura classica e con l’arte antica in modo fresco, originale e senza soggezione.

Addirittura un testo, certamente semplificato, di latino, non ha segreti per quanti di loro dispongono di curiosità e buone competenze nella lingua italiana. Siamo felici che abbiano risposto al nostro invito studenti non solo di Tarquinia, ma anche di Blera, Monteromano e Montalto e per il rapporto di stima e amicizia creatosi con i docenti delle medie”.

“Il concorso classicamente, che è giunto alla VI edizione, dopo la pausa  dovuta al Covid – riferisce il prof. Marco Ubaldelli –  torna il nostro concorso, ciò dimostra che lo studio della cultura classica è vivo e soprattutto molto stimolante per i ragazzi anche in giovane età . Dimostra poi come sia bello e divertente conoscere certi miti che fanno parte delle nostre radici, della nostra cultura occidentale. Inoltre, in questi anni abbiamo avuto testimonianza, che questa nostra iniziativa nata da un’idea originale della prof. Civitelli, Elisei, mia e di Caramella è stata anche fonte di ispirazione se non addirittura copiata da altre scuole italiane”. “Siamo stati soddisfatti dell’andamento del concorso e del certamen (latino).  – conclude la Prof. Silvia Elisei – Le scuole hanno risposto positivamente, la mattinata si è svolta in un clima di entusiasmo, ma anche di emozione, sia per noi, che accogliamo nella nostra scuola i ragazzi sia per loro che si sono cimentati nella prova”.