Le macchinette mangia bottiglie inserite nella campagna “Plastic Free” non sembrano proprio voler funzionare a dovere. Non so più da quanto tempo ne parlo, – scrive Laura Liguori – potevano essere un modo per incentivare ad acquistare nelle attività di…

Per leggere questo articolo

Accedi o registrati

Articolo precedenteViterbo, Belli 1967: Sempre più vicina la rinuncia alla A2
Articolo successivoCivita Castellana, “per i beni comuni”: Un voto oltre le mura