E’ stato presentato il programma della dodicesima edizione di “Universo Corto” che si terrà a Parco Torre di Lavello tra il 24 e il 27 luglio. Il festival, organizzato dal “Circolo Giovani Persone” di Pisa con la collaborazione del Comune di Tuscania, propone una selezione dei migliori cortometraggi provenienti da tutto il mondo e sarà presieduto quest’anno da Robert Lee Zemeckis, premio Oscar per “Forrest Gump” e autore di film di culto come “Ritorno al Futuro”, “Chi ha incastrato Roger Rabbit” e “All’inseguimento della pietra verde”.

“E’ un vanto e un’occasione per far conoscere ancora di più Tuscania- ha commentato il sindaco Fabio Bartolacci- la nostra concittadina d’adozione, Alessandra D’Averi, ha proposto questa idea a me e all’assessore alla cultura Stefania Nicolosi e noi abbiamo colto l’occasione al volo. Una rassegna di questo livello è una vetrina molto importante e speriamo possa diventare un appuntamento fisso anche nei prossimi anni”.

Tra mercoledì e venerdì, ogni giorno, dalle ore 21.15, verranno proiettati i 22 cortometraggi in concorso, mentre la serata del sabato verrà dedicata alla cerimonia di premiazione.

“Tuscania è stata il set di film che hanno fatto la storia del cinema- ha proseguito il direttore artistico Riccardo Romboli- Pasolini, Monicelli, Tarkovskij, Zeffirelli, Orson Welles hanno scelto questo luogo come scenario dei loro capolavori quindi è un onore essere qui. Ci sono arrivate oltre 200 opere provenienti da tutto il mondo. Proietteremo short movies che già hanno vinto nelle più importanti rassegne internazionali come l’Oscar, i festival di Berlino, Cannes e il Sundance e sono il meglio del meglio di questa particolare forma espressiva”.

La manifestazione propone anche due eventi pomeridiani. Giovedì 25 luglio alle ore 18.00 “Lo spettacolo del confine”. Una breve pièce tra teatro e letteratura con Emanuele Giordana e Giuliano Battiston che presenta il libro “Sconfinate. Terre di confine e storie di frontiera” (Rosenberg&Sellier 2018). Un approfondimento su sette realtà di frontiera: dal Medio Oriente al Sahara. Alla stessa ora, sabato 27 luglio, “Aperitivo con Vista”, una visita guidata alla Basilica di San Pietro con uno sguardo a 360 gradi tra storia, leggenda e ricordi cinematografici.

Attraverso il ruolo della giuria popolare ed altri eventi di contorno, Universo Corto coinvolge anche le associazioni culturali, le scuole, ma anche botteghe di artigiani e artisti, bar, alberghi, ristoranti e tanti altri sponsor che valorizzando le eccellenze locali contribuiscono quotidianamente alla crescita di Tuscania. Una città famosa per le sue bellezze storiche e naturali nei giorni del festival si trasformerà nel palcoscenico perfetto per quel cosmo intimo di luci, ombre e immaginazione chiamato cinema.