L’amministrazione comunale di Valentano comunica ai cittadini che sono stati prorogati i termini per la presentazione delle domande di accesso alla graduatoria regionale per l’erogazione di borse di studio a favore degli studenti della scuola secondaria di secondo grado, statale e paritaria, per l’anno 2018/2019. I termini scaduti da bando della Regione Lazio il 1 marzo, sono stati prorogati fino al 12 aprile prossimo. Si ricorda che per presentare la domanda sono necessari l’indicatore Isee del nucleo familiare non superiore a 10.700 euro, frequenza nell’anno scolastico 2018/2019 presso gli istituti di istruzione secondaria di secondo grado, statali o paritari. Le domande dovranno essere presentate all’ufficio protocollo del Comune di Valentano con tutta la documentazione richiesta e indicata nell’avviso, entro le ore 12 del 12 aprile 2019.

L’amministrazione inoltre ha predisposto tutta la modulistica necessaria per promuovere un’altra iniziativa regionale: Il contributo erogato in favore di persone affette da Alzheimer. Un importante supporto per le persone che hanno in carico familiari colpiti da questa invalidante patologia alle quali spetta, dietro regolare domanda accompagnata da adeguata documentazione. “Ritengo assolutamente doveroso da parte delle istituzioni-ha dichiarato il sindaco Stefano Bigiotti – essere vicino anche economicamente alle famiglie che vivono con un familiare a carico colpito da questa invalidante patologia. Purtroppo oggi le patologie degenerative sono in forte aumento e c’è sempre più bisogno di interventi atti ad aiutare chi si trova a dover lottare ogni giorno con tutte le difficoltà che l’Alzheimer crea”.
Due le tipologie di contributo che potranno essere richieste: un contributo di cura (700 euro mensili per dodici mesi), riservato alla figura del caregiver familiare purchè convivente, oppure un assegno di cura (minimo 800 euro fino a 1200 euro mensili per dodici mesi) destinato all’assunzione diretta di un operatore qualificato a prestare servizi di assistenza alla persona.

La domanda devrà essere presentata dalla persona interessata o da familiare/tutore/curatore/amministratore di sostegno, utilizzando unicamente l’apposita modulistica e dovrà pervenire al comune di residenza del beneficiario entro il prossimo 31 maggio.