valentano

In occasione del 70 ANNIVERSARIO DELLA DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI e DEL CENTENARIO DELLA FINE DELLA GRANDE GUERRA, le classi II e III sec. di primo grado dell’Istituto Comprensivo Paolo Ruffini di Valentano dedicano 3 giorni per riflettere sugli eventi del passato, scambiando opinioni su queste grandi tematiche per non spegnere il ricordo di un’era passata, e riflettendo su come l’uomo può ancora fare molto per rispettare se stesso e gli altri, può lottare per i propri diritti e dignità.

Lo scorso 10 dicembre 2018 partecipano al convegno organizzato dall’Associazione Arte e Cultura per i Diritti Umani tenutosi a Montecitorio, dove si confrontano con tanti altri ragazzi provenienti da scuole e da regioni diverse. Incontrano ed ascoltano l’alpinista e Ambasciatore dei Diritti Umani DANIELE NARDI e DARIO RICCI giornalista Radio 24, GIULIO VENDITTI : speleo sub, fondatore del progetto SFRIX che promuove i diritti umani attraverso le sue imprese nelle profondità marine. VITTORIO BARBANOTTI : cardiopatico che in bicicletta ha percorso moltissimi km da Serravalle Scrivia a Strasburgo per la difesa dei Diritti Umani.

Il messaggio arriva chiaro a tutti : educare ai diritti umani, educare alla riflessione e alla consapevolezza degli eventi, mette al centro di ogni azione il principio di responsabilità individuale e quando questa responsabilità è vera e sentita può impedire il ripetersi di tragedie e può contrastare l’antisemitismo ed il razzismo nella società. Speranza e consapevolezza sostegno ed impegno affinchè i diritti umani siano divulgati e rispettati il tutto il mondo. L’incontro è stato arricchito dalle testimonianze che i ragazzi hanno trasmesso attraverso dei cortometraggi ed interventi verbali.

Si esprimono così i ragazzi di Valentano, alla fine della giornata : “ durante questo viaggio alla scoperta dei diritti umani, abbiamo imparato e capito meglio l’importanza di questi diritti che ci sono concessi fin dalla nascita. A volte diamo per scontato il loro valore, pensando che siano rispettati ovunque così come diamo per scontato l’impegno e la vita delle persone che si sono battute affinché venissero riconosciuti.

Oggi 10 dicembre 2018 , si è conclusa la prima parte del nostro percorso, ma ci aspetta il dovere più importante: rispettare i diritti umani, divulgarli e metterli in pratica, perché ognuno di noi li conosca, possa battersi affinché vengano rispettati e garantiscano l’uguaglianza di tutti gli uomini”.

Un particolare ringraziamento al Sindaco Arch. Stefano Bigiotti e a tutta l’Amministrazione di Valentano che ha sostenuto questo piccolo progetto della scuola, al Dirigente Scolastico Dott.ssa Rosaria Faina, ai Prof. Diana Battisti, Giacinto Caporossi, Itala Battisti, Manuel Bocci, un grazie a Anna Billi che ha promosso l’iniziativa, a Tamara Morandi per il video e a tutti i ragazzi che con il loro impegno e partecipazione hanno gettato un piccolo seme in questo immenso mare delle vita.

Commenta con il tuo account Facebook