Si è tenuto nei giorni scorsi in Albania, il convegno “Free Iran” in Albania.

Tantissimi i partecipanti istituzionali al grande raduno internazionale della Resistenza iraniana: centinaia di legislatori, deputati, senatori, ambasciatori, giornalisti, funzionari e personalità di tutto il mondo si sono radunati per dimostrare la loro solidarietà ed adesione alla conferenza albanese sull’Iran del 2019.

Presenti all’evento anche il sindaco di Vasanello, Antonio Porri, quello di Tessennano, Ermanno Nicolai e l’assessore di Vignanello, Giacomo Andreocci.

I “giovani iraniani” – hanno dichiarato i tre amministratori – hanno fortemente chiesto la nostra presenza in virtù dell’accordo sottoscritto nel 2008 per sostenere la liberazione dei profughi dal regime oppressore dello stato iraniano.

Un sostegno, e siamo qui a testimoniarlo, che prosegue anche oggi – aggiungono – visto che sono migliaia, sparsi nel mondo, i cittadini iraniani che hanno abbandonato il luogo dove sono nati, sognando però il ritorno in un Paese libero, in cui possa realizzarsi una nuova versione del potere in senso democratico e laico.”

Obiettivo del convegno, tra l’altro, la costituzione di un comitato dei sindaci italiani per un Iran libero, cosi come è già stato fatto in passato con il comitato parlamentari, senatori italiani ecc, al fine di mantenere sempre alta l’attenzione, in momenti storici e politici particolari, su qualsiasi eventuale violazione dei diritti umani in Iran e per un costante impegno a sostegno alla Resistenza iraniana.

Commenta con il tuo account Facebook