VASANELLO – Vasanello ai vertici della Regione Lazio nel settore sicurezza. Sabato 21 e domenica 22 aprile con la manifestazione programmata della Protezione Civile se ne avrà la dimostrazione pratica.

“Dopo circa un anno di elaborazione e programmazione – spiega, nella presentazione ufficiale dell’evento, il presidente dell’associazione Royal Wolf Ranger, Luigi Petrucci – siamo finalmente arrivati a concretizzare un’iniziativa che, per numeri e caratteristiche, non ha precedenti nella nostra zona.

Nella due giorni, in programma nel prossimo week end, parteciperanno infatti circa ventitre associazioni, sei unità di Croce Rossa, fornite anche da Roma, l’Aviazione dell’Esercito con un elicottero HH-412A del 3° Reggimento Elicotteri per Operazioni Speciali “Aldebaran”. Con due piloti, uno specialista e un operatore al verricello, cinquanta pickup, dodici ambulanze e diversi veicoli speciali, il tutto per circa 350 volontari impegnati.

Numeri e contributi straordinari dunque, per un’iniziativa che vedrà coinvolto l’intero paese. Che per due giorni, diverrà un campo di simulazione nel quale gli operatori dovranno intervenire.

Ecco quindi che si alterneranno situazioni ricreate di eventi sismici e calamità naturali in cui i soccorritori dovranno fronteggiare la gestione di catena del comando Coc, la ricerca dei dispersi, il recupero con l’elicottero, la realizzazione di strutture di accoglienza, l’evacuazione degli edifici scolastici.”

“L’imponenza dell’esercitazione di sabato e domenica – ha sottolineato il presidente del Consiglio di Vasanello con delega alla Sicurezza Francesco Ricci, è la dimostrazione evidente dell’importanza e del livello di preparazione raggiunto dai Royal Wolf Ranger da dieci anni a questa parte.

Il nostro paese è ai vertici per quanto riguarda la sicurezza dei cittadini, grazie all’impegno dei volontari sempre pronti ad accorrere nel momento del bisogno. L’amministrazione comunale, per tale motivo, ha sempre cercato di supportare nella maniera più adeguata possibile l’associazione dei Rangers. E questa fattiva collaborazione ha permesso la realizzazione di un evento di eccezionale importanza, al quale ognuno vuole portare il suo contributo. Oltre alle realtà istituzionali come la Croce Rossa collaboreranno infatti i ragazzi del Servizio Civile, gli Scout e l’Università Agraria.”

“Quest’iniziativa – ha concluso il sindaco Antonio Porri – è il frutto di una sinergia importante che i Rangers sono riusciti a concretizzare. E della quale siamo orgogliosi anche per il lustro e la visibilità che dà al nostro paese.

Si tratta di un momento importante, tra l’altro, ai fini della conoscenza. Vedere il dispiegamento di forze e l’impegno dei volontari nel soccorso delle persone in difficoltà, può sicuramente essere d’esempio. Soprattutto per i più giovani, nell’intraprendere un percorso, come quello del volontariato, dove le forze non sono mai troppe.”

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email