VETRALLA – “La segnaletica stradale orizzontale su tutto il territorio comunale è carente e su tutta la Cassia che porta verso Viterbo addirittura assente. Siamo di fronte ad una situazione di pericolo insostenibile”.

A sostenerlo è Gennaro Giardino Amministratore del noto sito cittadino “Striscia Vetralla”. “Nessuna polemica – tiene a precisare Giardino – ma solo una questione di sicurezza”.

I cittadini, tramite Giardino che si fa portavoce, evidenziano che “in tutto il paese di Vetralla – frazioni comprese – la segnaletica orizzontale, purtroppo, è carente e va rifatta con urgenza in quanto ha l’importante funzione di regolamentare la circolazione e di garantire la sicurezza degli utenti della strada”.

Viene quindi sottolineato che “un’attenzione specifica meritano via della Veronica, via Sant’Angelo, le frazioni di Tre Croci e Giardino.

Dove infatti le strade sono già impraticabili a causa dei grossi crateri formatisi per la scarsa manutenzione e per la poca visibilità dell’illuminazione.

Ad intensificare ciò è la mancanza di alcuna segnaletica orizzontale che possa servire da orientamento a chi guida – specie di sera – e nessuna striscia pedonale che sia di monito a rallentare.

Si mette a serio rischio la sicurezza degli automobilisti che percorrono tali strade: sembra di essere in una “zona franca”, senza regole né riferimenti con ovvie conseguenze negative che mettono a repentaglio l’incolumità dei cittadini”.

Se sei costretto a vivere in carrozzina non puoi usare il sottopassaggio per attraversare la Cassia ma devi farti il segno della croce e scendere in carreggiata senza alcuna segnaletica per l’attraversamento pedonale.

“Come potete osservare dalla foto (un fotomontaggio che però dimostra com’è la realtà dei fatti) è evidente tutto il disagio che i nostri amici disabili sono costretti a sopportare nel nostro paese.

Cambiano le amministrazioni ma la situazione resta sempre la stessa: un sottopassaggio non a norma per l’abbattimento delle barriere architettoniche, che porta coloro con disabilità fisica ad attraversare la Cassia correndo un alto rischio.

Il pericolo è all’ordine del giorno e a nessun schieramento politico sia di maggioranza che di opposizione interessa mettere in sicurezza chi non ha la fortuna come noi di usufruire del sottopassaggio.

Giardino fa notare inoltre che: “lungo le strade che percorrono i centri abitati, i parcheggi sono completamente senza alcuna segnaletica stradale “ORIZZONTALE” né attraversamenti pedonali –non ci sono parcheggi riservati agli invalidi, non c’è alcun controllo che obblighi come previsto per legge ai proprietari di strade private a mettersi in regola con il codice stradale.

Sollecito l’Amministrazione a non tergiversare più e a provvedere al rifacimento della segnaletica orizzontale sul tutto il territorio comunale è che obblighi ai privati a mettersi in regola con la segnaletica in zone abitate e centri commerciali come previsto dal Cds, dove è ancora completamente assente.

Marciapiedi stracolmi d’erba in alcuni casi invadono la segnaletica verticale dove sta la nostra amministrazione?

Chi deve fare la manutenzione, perchè l’Assessore di competenza del settore visto che Vetralla ha un territorio molto vasto, non si fa un giro anche alle frazioni che, in alcuni casi risultano del tutto abbandonate e dimenticate”.

Gennaro Giardino

Commenta con il tuo account Facebook