In occasione della Giornata della Memoria, il Comune di Vetralla organizzerà alcuni eventi online con la partecipazione degli alunni della scuola  primaria e della scuola di primo grado.

Il programma della giornata prevede:

  • Mattino: incontro con gli studenti delle dell’ic Piazza Marconi e l’ic A. Scriattoli.
  • Partecipano: Stefano Grego e Caudio Grego, figli di, Giuseppina Piperno, sopravvissuta.
  • Pomeriggio ore 18.30: incontro via Facebook sulla pagina del Comune di Vetralla, sull’importanza della memoria
  • Partecipano: Tommaso Dell’Era, Stefano Grego, Claudio Grego, Miriam Grego e Paolo Coppari, modera Diana Ghaleb

«La nostra amministrazione, – comunicano – sin dal suo insediamento, si è prodigata per sensibilizzare la cittadinanza e soprattutto i giovani sull’importanza della memoria organizzando diversi eventi e promuovendo varie iniziative di importante valore simbolico.

In particolare sono stati proiettati, con partecipazione libera e gratuita, alcuni film d’autore, da “Anne Frank vite parallele” a “Train de Vie”, sono stati organizzati e promossi dibattiti e incontri con gli studenti delle scuole, è stata intitolata la scuola primaria di Cura ai Giusti tra le Nazioni, Derna Peruzzi e Saturno Cecchini, in memoria dei giusti tra le Nazione è stato piantato un albero d’ulivo, posta in opera la Pietra Parlante intitolata ai due coniugi, presso il piazzale antistante la scuola di Cura.

Inoltre sono stati organizzati incontri in sala consiliare sul tema, anche accompagnati da intermezzi musicali del maestro Luigi de Filippi. Infine questa Amministrazione ha conferito alla sopravvissuta Liliana Segre, la cittadinanza onoraria.

Quest’anno a causa della situazione pandemica in corso, non sarà possibile organizzare gli stessi eventi come in passato, ma abbiamo l’occasione per celebrare la Giornata della Memoria in modalità telematica, grazie alla tecnologia che ci permette comunque di incontrarci su piattaforme on line e sulla pagina facebook del Comune di Vetralla. Possiamo incontrarci virtualmente in un abbraccio simbolico per trasmettere l’importanza di fare memoria.

Invitiamo pertanto la popolazione a partecipare e a collegarsi su facebook alle ore 18.30».

 

 

“Ho giurato di non tacere mai quando e dove gli esseri umani sopportano sofferenze e umiliazioni. Dobbiamo schierarci. La neutralità aiuta l’oppressore, mai la vittima. Il silenzio incoraggia il tormentatore, mai il tormentato. ”- Elie Wiesel, sopravvissuto ad Auschwitz , Premio Nobel per la Pace.