VETRALLA – “Tornata elettorale finita, mente ancora calda e sonno da recuperare, quindi bilancio.
Innanzitutto grazie a tutti, anche a chi non ha scelto di darci fiducia perché ha esercitato il proprio diritto, ma in particolare ai 685 elettori della Camera (9,22%) ai 568 elettori del Senato (8,26%) e ai 565 elettori per la Regione (9,11%) che ci hanno permesso di avere qui a Vetralla percentuali doppie rispetto alla media nazionale del partito e la percentuale più alta della Provincia. Un risultato straordinario, che si va a sommare al risultato del centrodestra che a Vetralla supera ampiamente il 40% in tutte e tre le consultazioni, e che ci vede in forte crescita, con percentuali raddoppiate rispetto al 2013 dove a la Camera i voti erano stati 398 (4,79%) e al Senato 462 (6,07%).

Stessa cosa naturalmente non può essere affermata per il centrosinistra la cui debacle è clamorosa a livello nazionale ma in modo particolare a Vetralla, dove a perdere è l’amministrazione comunale tutta, scesa in campo con tutti i suoi assessori e sindaco. La dimostrazione del fallimento di questi due anni è tutta dentro le urne delle regionali; i cavalli su cui avevano puntato il sindaco Coppari e gli assessori Costantini, Palombi e Postiglioni nonché i vari consiglieri Ghaleb, Grassi, Sanetti & c. sono miseramente crollati alla distanza, il candidato alla Regione Panunzi su cui volevano contarsi prende a Vetralla solo 367 preferenze!!! Mentre la Signora Porcari, moglie dell’assessore Pasquinelli, porta a casa soltanto 196 preferenze a Vetralla e 325 complessive nel collegio, un risultato che evidenzia ancor di più il fallimento di questa amministrazione.

Con questo vogliamo ribadire i nostri ringraziamenti ai nostri elettori, informiamo che presto ci saranno novità ed iniziative sul territorio, anche eclatanti vista la situazione in cui versa il nostro comune.

Il segnale a continuare su questa strada è arrivato a noi chiaro e forte; altrettanto chiaro e forte è arrivato a chi amministra, la sveglia è suonata è solo una questione di tempo, se ne volete uscire con onore da questa sconfitta, dimettetevi”.

Fratelli d’Italia Vetralla

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email