carabinieri 38enne

VETRALLA – Nella mattinata del 25 ottobre, a Sanremo, i militari della Stazione Carabinieri di Vetralla, unitamente a quelli della Compagnia Carabinieri di Sanremo hanno dato esecuzione all’ordinanza applicativa di misura cautelare in carcere emessa dal tribunale di Viterbo nei confronti di un trentacinquenne di nazionalità albanese, gravato da numerosi precedenti in materia di reati contro il patrimonio.

L’attività d’indagine è cominciata a Vetralla lo scorso ottobre quando due anziani coniugi denunciarono di aver subito un furto nel loro appartamento.

Pare che il trentacinquenne albanese fosse solito agire insieme ad altri complici e che traesse profitto e sostentamento proprio dalla commissione di furti e reati contro il patrimonio.

Questa volta, però, uno di loro non ha avuto scampo!

Infatti, durante il sopralluogo i Carabinieri di Vetralla hanno trovato, a pochi chilometri di distanza, l’auto rubata, nella quale uno dei malfattori aveva lasciato il proprio cellulare e sul pavimento del balcone su cui affaccia la finestra oggetto di effrazione, due tracce ematiche, il cui repertamento e la successiva analisi del DNA ha permesso di risalire all’autore del reato.

La perizia dimostrata nell’individuare uno dei responsabili del furto sicuramente permetterà, a breve, di identificare gli altri connazionali concorrenti nel reato.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email